Voli più sicuri, sì dagli Usa alla tecnologia Cira

55

Migliora la sicurezza e dimezza i costi. Insomma: le premesse per una svolta nel settore aeronautico ci sono tutte. L’Evolution Angle of Attack (Aoa), il primo prodotto frutto della collaborazione tra Cira – Centro Italiano Ricerche Aerospaziali e Aspen Avionics ha ottenuto il brevetto e la certificazione da parte dell’ente americano preposto, la Federal Aviation Administration. Particolarmente positivo è l’ingresso nel mercato statunitense, il più ampio e importante per questa classe di velivoli, come testimoniato dai numerosi articoli divulgativi delle più importanti associazioni statunitensi e dal grande interesse dimostrato sul web da parte dei piloti attraverso i vari forum specialistici e le numerose richieste di informazione pervenute ad Aspen. L’Evolution Angle of Attack è un sistema che integra nei display del cockpit l’indicazione dell’angolo di attacco per fornire ai piloti informazioni sul margine allo stallo, una delle principali cause di incidenti in questa classe di velivoli. La novità di questo dispositivo risiede nel fatto che si tratta di un upgrade software dei display Aspen, che non richiede pertanto l’installazione di nuovi sensori. L’indicatore di Angolo di Attacco è in grado di fornire in maniera accurata questo dato, anche in presenza di vento e turbolenza, sfruttando le misure già normalmente disponibili a bordo. La certificazione riguarda l’installabilità del sistema sugli oltre 800 modelli della classe Aviazione Generale abilitati all’utilizzo dei display Aspen. Nei prossimi giorni, il sistema sarà immesso sul mercato dei velivoli dell’Aviazione Generale, con costi dimezzati rispetto a quelli di altri prodotti analoghi che richiedono sensori dedicati e delicate procedure di installazione e calibrazione. È facilmente prevedibile che il sistema potrà avere una diffusione molto elevata su tali velivoli con un conseguente aumento della sicurezza del volo. Leopoldo VerdeSono molto soddisfatto per la capacità dei ricercatori Cira – afferma Leopoldo Verde, il responsabile dell’Unità di Ricerca campana – di sviluppare tecnologie ad alto contenuto innovativo che contemporaneamente rispondono ad esigenze di mercato per il miglioramento della sicurezza del volo a costi accessibili a tutti”. La collaborazione tra Cira e Aspen, di cui questo è il primo risultato, è cominciata nel 2013 con l’ingresso del Cira nella compagine societaria dell’azienda americana, con l’obiettivo di utilizzare tecnologie hardware e software proprietarie per progettare, sviluppare, certificare, e commercializzare nuovi prodotti avionici per il mercato dell’aviazione generale.