I vantaggi del social trading per chi inizia

40
Si parla così tanto di social trading e di eToro che è diventato difficile capire chi potrebbe usare queste tecnologie con profitto e chi no.
Parliamo di “chi” proprio perchè è importante capire a chi si rivolge uno strumento come questo.
Le pubblicità online di eToro si rivolgono prevalentemente a utenti non esperti che potrebbero avvantaggiarsi del lato “social” di questo broker.
Sostanzialmente, chi si iscrive preferisce investire copiando altri investitori per avere un portafoglio automatico.
Vediamo prima di tutto cos’è eToro
Non c’è dubbio che eToro è una delle piattaforme di trading più popolari al mondo, di fatto lo è anche in Italia. Questo broker online è nato nel 2007 sotto un altro nome, e al momento sostiene di avere 13 milioni di utenti in tutto il mondo.
eToro consente di investire in strumenti a lungo termine (bitcoin, azioni o ETF) ma anche a breve termine come i CFD.
I CFD sono asset molto più complessi e rischiosi a causa dell’effetto leva. Il 75% degli investitori al dettaglio subisce perdite quando negozia CFD su eToro, questo non va dimenticato mai.
Pro e contro di eToro
Diamo un’occhiata ai principali pro e contro di eToro  così saprete quali sono i suoi punti di forza e dove possono essere migliorati, in più vi spiegherò quando è una buona idea usare eToro e quando dovreste considerare altre alternative.
I principali contro di eToro sono:
  • Deposito minimo. Per aprire un conto eToro è necessario depositare almeno 200 Euro
  • Conto in dollari USA. I conti aperti con eToro sono in dollari. Se si utilizza un’altra valuta, si dovrà tener conto del fatto che si applica il cambio valuta.
  • Newsfeed ufficiale assente. Non ha una sezione dove leggere le notizie rilevanti per gli investimenti, ma ha una sorta di feed stile “social network” dove altri investitori aggiungono commenti e magari link a notizie rilevanti.
I maggiori vantaggi di eToro sono:
  • Varietà. Con eToro è possibile acquistare sia azioni che ETF, così come CFD su altri asset (ad esempio indici o valute).
  • Leva. A differenza di alcuni broker online con eToro è possibile fare trading anche senza leva.
    • Mercati. eToro offre migliaia di asset come azioni, ETF, CFD o criptovalute (non proprio tutte).
  • Demo. Con eToro si può usare un conto virtuale per imparare come funziona la piattaforma.
  • CopyTrading. eToro permette agli investitori sulla sua piattaforma di ‘copiare’ il trading degli altri utenti.
Chi dovrebbe usare eToro?
Offrendo sia CFD ed ETF che azioni reali, questo è un broker che si adatta a molti profili. Is sostanza è adatto sia a chi ad esempio fa trading a breve termine che a coloro che investono a lungo termine.
Il valore aggiunto lo offre la sezione di “social networking” applicato al trading, la grande comunità di investitori di cui dispone può essere un buon aiuto per chi vuole iniziare.
eToro ha anche alcuni aspetti che possono risultare ostici per i principianti. Ad esempio, offrendo la possibilità di lavorare in leva, questo può portare a costi molto alti se la posizione non viene chiusa prima della chiusura del mercato.
Come funziona eToro?
Per utilizzare eToro è necessaria una connessione internet e un browser con cui accedere alla piattaforma e fare trading. È possibile utilizzare eToro anche dalle app Android e iOS disponibili gratuitamente.
CopyTrader e CopyPortfolio
eToro si distingue come piattaforma di investimento “social”, il che significa che esiste una comunità di investitori con cui è possibile interagire.
Ci sono due tipi di elementi interessanti nel lato social di eToro:
CopyTrader
Con questa funzione eToro permette di vedere su cosa stanno investendo gli altri utenti di etoro (i profili sono pubblici) in modo da poter copiare identiche le loro operazioni nel proprio portafoglio.
Questo è un sistema in cui non è necessario replicare le operazioni che il trader scelto effettua manualmente, ma eToro copierà automaticamente tutto ciò che questo trader effettua con i soldi che decidete di investire.
CopyPortfolio
Sebbene sia in qualche modo simile al CopyTrader, il CopyPortfolio ha delle somiglianze con i fondi comuni di investimento. La differenza è che il portafoglio è in eToro.
Si prega di notare che l’investimento minimo per iniziare con CopyPortfolio è di 5.000 dollari USA . E anche se non ci sono commissioni per l’utilizzo di questo servizio, quando si aprono o si chiudono posizioni con eToro viene addebitato uno spread, quindi si pagano commissioni ogni volta che i gestori del fondo acquistano o vendono attività. Insomma non è del tutto gratis.
Opinione finale
Per concludere, si tratta di una piattaforma interessante, con molte specificità e anche una certa complessità.
Non bisogna mai sottovalutare i costi perchè si paga una commissione di cambio per depositare euro e poi si paga ancora per fare trading di CFD e criptovalute. Esiste una soglia minima di prelievo e una commissione per prelevare.
eToro è potenzialmente una buona scelta per chi cerca di acquisire esperienza nel trading o se per chi vuole automatizzare il processo di investimento. Non è una cattiva alternativa all’acquisto di azioni reali ed ETF, adesso che non ci sono più commissioni di negoziazione.