Incontri londinesi sul Covid alla presenza dell’ambasciatore italiano

32
In foto l'ambasciatore Raffaele Trombetta

IL 19 Maggio 2020 sono ripresi gli incontri scientifici “Science for Society” con una serie di webinar su diversi aspetti della pandemia Covid-19, nell’ambito della rassegna online dell’Ambasciata d’Italia a Londra ItalyRestArt.
Il webinar “ Covid-19 . Efficacia della mitigazione della pandemia e scenari futuri “ ha visto la partecipazione del prof. Ranieri Guerra, Direttore aggiunto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, e del prof. Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità. L’incontro è stato aperto dall’Ambasciatore Raffaele Trombetta, e moderato da Luisa Tondelli, Addetta Scientifica dell’Ambasciata, e dal prof. Kito Fusai, presidente dell’Italian Medical Society of Great Britain (IMSoGB). Per assistere era sufficiente utilizzare un link qualche minuto prima dell’inizio dell’evento (non occorre pre-registrarsi) preferibilmente via computer (per dispositivi mobili, usando l’app Webex Meet e, se richiesto, inserendo la password covid19). Il webinar si è svolto in lingua italiana e si è annunciato aperto a tutti gli interessati. L’attenzione su Regno Unito tra Covid e Brexit è alta soprattutto da parte dell’imprenditoria italiana che vive e che ha investito nel Regno Unito. Oltre 100.000 persone potrebbero morire nel Regno Unito a causa del coronavirus entro la fine di quest’anno se il governo allenterà troppo e troppo in fretta il lockdown : è quello che è emerso da uno studio congiunto della London School of Tropical Hygiene, dell’Imperial College London e di altri istituti inviato ai consulenti scientifici del gruppo consultivo del governo Sage (Scientific Advisory Group for Emergencies). Secondo il Sunday Times, il rapporto è stato consegnato anche al premier Boris Johnson, il quale si è mostrato estremamente cauto. Al momento, secondo i dati del ministero della Sanità, nel Paese si contano più di 220mila casi e più di 32.000 vittime