Ivanka: “Armare insegnanti? Non so se sarà utile”

26

Washington, 26 feb. (AdnKronos) – Ivanka Trump non è certa che armare gli insegnanti possa essere utile per fermare le stragi di massa nelle scuole. “Ad essere onesti, non lo so” ha risposto la figlia di Donald Trump, quando l’emittente ‘Nbc’ le ha chiesto se considerava utile la proposta sostenuta dal padre.

La ‘first daughter’ ha tuttavia aggiunto che si tratta di un’opzione da discutere. “Ovviamente ci dovrebbe essere uno standard incredibilmente alto per chi potrà portare armi nelle nostre scuole” ha detto Ivanka, madre di tre figli piccoli.

Intanto il presidente ha promesso che la sicurezza nelle scuole sarà una priorità della sua amministrazione. “Penso che sarà la prima della lista” ha detto Trumo intervenendo all’annuale ballo dei governatori a Washington, riferisce il sito ‘The Hill’.

IL PRESIDENTE – Trump ha voluto anche lodare l’operato di Rick Scott, il governatore della Florida, Stato dove 17 persone sono state uccise nella strage in una scuola di Parkland lo scorso 14 febbraio. “Voglio che il governatore Scott si alzi. Hai fatto un buon lavoro, veramente un buon lavoro” ha detto Trump.

Ma intanto non c’è consenso su tutte le misure proposte per fermare le sparatorie nelle scuole. Il presidente propone di alzare l’età minima per l’acquisto di armi e vietare i ‘bump stock’ che trasformano le armi semi automatiche in mitragliatrici automatiche. La sua proposta più controversa è quella di armare gli insegnanti. E proprio su questo Scott ha detto di “non essere d’accordo”, in un’intervista a ‘Fox News’. Secondo il governatore della Florida, servono poliziotti ben addestrati per garantire la sicurezza delle scuole.