Roghi illegali. Raccolte 6mila firme

23

Oltre 6mila firme, raccolte dall’associazione “Ultimi per la legalità”, sono state consegnate  a Giovanni Romano, assessore all’Ambiente della Regione Campania, per sollecitare le azioni necessarie Oltre 6mila firme, raccolte dall’associazione “Ultimi per la legalità”, sono state consegnate  a Giovanni Romano, assessore all’Ambiente della Regione Campania, per sollecitare le azioni necessarie per dare risposte concrete al fenomeno dei roghi illeciti e dello smaltimento abusivo di rifiuti nelle province di Napoli e Caserta. È stato don Aniello Manganiello, fondatore e guida dell’Associazione, coadiuvato da alcuni giovani, a consegnare le firme e ad illustrare nel dettaglio le richieste che sono state sottoscritte dai cittadini residenti nelle zone maggiormente interessate dalle attività criminali. Su tali richieste – informa una nota – l’assessore ha espresso piena condivisione. Romano ha, altresì, aggiornato il sacerdote sulle attività in corso da parte della Regione per contrastare il fenomeno e ridare certezze e sicurezza ai cittadini. In attesa delle disposizioni del gruppo di lavoro interministeriale, i tecnici dell’Arpac sono, da settimane, al lavoro per accertamenti ed analisi sui siti contenuti nel primo elenco diffuso. Ulteriori verifiche sono in corso coni telerilevamenti iniziati già dallo scorso mese di dicembre in base alla convenzione tra l’assessorato all’Ambiente e la Guardia Costiera. “La Regione – ha dichiarato l’assessore – ringrazia don Aniello Manganello e l’Associazione ‘Ultimi per la legalità’ per il costruttivo apporto in termini di sensibilizzazione civica delle coscienze e delle Istituzioni, affinché ognuno faccia fino in fondo il proprio dovere. Siamo quotidianamente impegnati affinché le legittime e – ha concluso – motivate richieste sottoscritte dai cittadini siano soddisfatte“.