Anno nuovo, auto nuova: 4 modelli per 4 categorie per iniziare alla grande

707

Come ogni anno, ci apprestiamo a salutare il vecchio per abbracciare il nuovo, e questo è un periodo perfetto per dare una svolta alla nostra vita e iniziare alla grande con tante novità.

Allora, perché non cambiare anche la nostra vettura, magari scegliendone una nuova di zecca? Oggi scopriremo 4 auto differenti, ognuna appartenenti ad una categoria diversa, per motorizzazione o per dimensioni. In ogni caso prima di fare la propria scelta è sempre utile consultare dei siti specializzati e magari informarsi sui costi delle varie vetture, ad esempio consultando il listino Quattroruote molto dettagliato per tanti modelli.

City car: Renault Twingo

La Renault Twingo? Semplicemente un evergreen che da anni domina le scene cittadine. Si tratta infatti del modello perfetto per chi desidera una vettura agile e a misura di traffico in città. Un’utilitaria scattante, simpatica, compatta e dotata di forte personalità. Altre informazioni da conoscere? La nuova versione nasconde alcune novità, come nel caso dei gruppi LED ottici C-shape, e un’elegante presa d’aria sul taglio laterale.

4×4: Suzuki Jimny

Dalle utilitarie passiamo a qualcosa di decisamente più impegnativo, e in tal caso facciamo riferimento ad una 4×4 come la Suzuki Jimny. È una vettura dalle caratteristiche quasi uniche, che non rinuncia alla sua anima da fuoristrada, ma che riesce comunque a condensarla in dimensioni compatte quasi da record. Questo presuppone una serie di vantaggi: in primo luogo costa meno rispetto ad altre offroad, e in secondo luogo si presta perfettamente anche ad un utilizzo cittadino.

Berlina: Volkswagen Golf 8

La nuova Volkswagen Golf 8 merita di diritto un posto in questa classifica, nella categoria berline. Per quale motivo? Per merito di una livrea rinnovata e delle sue linee decisamente più grintose rispetto alle precedenti generazioni. In secondo luogo, la Golf 8 della Volkswagen si fa notare anche per via del suo comparto hi-tech, fra i più moderni attualmente in circolazione, e per un sistema di infotainment che si dimostra facilissimo da usare e molto performante.

Ibrida: Toyota C-HR 2020

In questa nostra classifica troviamo spazio anche per le vetture ibride con un modello di spicco come la C-HR 2020 prodotta dalla Toyota. Abbiamo scelto lei per via del suo design davvero particolare con degli spigoli molto accentuati e un aspetto quasi futuristico. Anche sotto al cofano le novità di spessore non mancano, come ad esempio la potenza combinata da ben 184 cv, che le consente di raggiungere i 100 chilometri orari in 8 secondi circa.