Glamour e amazzone, la donna secondo Alessio Visone

176
In foto Alessio Visone

Alessio Visone, trenta anni di stile. Celebrati nel segno dell’arte e della moda moda. L’estro artistico dello stilista partenopeo si esprime come un vulcano in eruzione nella data dei suoi trenta anni di carriera. Con un tripudio di stile inconfondibile, ispirato alla donna versatile, elegante ma sempre al passo con i tempi.Michela A I 2015 E lo fa offrendo una collezione da non dimenticare, “Trent’anni dedicati allo stile” il titolo della nuova linea autunno inverno 2015 2016 presentata venerdì 16 ottobre sui Gradini Francesco D’Andrea di via Dei Mille, un continuum con il suo atelier salotto. La sfilata ha testimoniato il percorso e l’evoluzione creativa da quando Alessio nel 1985 muove i suoi primi passi da artista della moda. Segni inconfondibili tra altrettanti segni inconfondibili d’autore. Quelli di Sergio Fermariello, artista contemporaneo apprezzato nel panorama internazionale con cui Alessio ha creato una sinergia per festeggiare la tappa dei trenta. I guerrieri condottieri stilizzati, quei guerrieri che sembrano ideogrammi provenienti da un passato remoto prendono infatti vita sugli abiti, su tessuti traforati con disegni a taglio laser o su bassorilievi realizzati con sapienza sovrapponendo velluto e floccato di mikado. La donna di Visone è ormai tutto il positivo della manifestazione del femminile, glamour e amazzone, androgina e chic, elegante e dinamica. Largo ai colori di tinte e sfumature, dal rosa cipria al nocciola, dal grigio perla al beige, dal viola e dal bordeaux all’arancio e al verde bottiglia. Ed ancora la passione con il rosso fuoco fino ad arrivare alle profondità del bluette, dalle sfumature più autunnali del testa di moro, del cognac e del senape e dell’avorio al black and white fino all’eleganza senza tempo del total black. I tessuti sono preziosissimi, dal twill stampato fantasia al tulle ricamato, dal pizzo al macramè con disegni geometrici, dal velluto liscio al plumetis. Bagliori di paillettes illuminano la sobrietà della vigogna e del principe di galles. Le lunghezze sono molto corte o molto lunghe. Gli accessori sono, come sempre, imperdibili must-have: cinture metalliche in oro, rame, argento o piombo, coiffe con piume e cappelli a cloche, megaorecchini a goccia traforata, spille e ciondoli, bracciali a manetta con effetto tribalesu cui si ripete il leit motiv del guerriero.