Pietrarsa, a Pasqua oltre 2.500 visitatori per il Museo Ferroviario

39
In foto il Museo di Pietrarsa

Oltre 2.500 visitatori hanno scelto il Museo Ferroviario di Pietrarsa per trascorrere i giorni di Pasqua e Pasquetta, confermando il trend dello scorso anno. Numerose le famiglie, ma anche molti turisti provenienti da varie parti del mondo, che hanno gremito i viali del Museo, complice il clima primaverile che ha consentito di godere pienamente dello splendido panorama offerto dal Golfo di Napoli. Gli accoglienti giardini che adornano il sito hanno ospitato quanti hanno deciso di consumare la tradizionale colazione al sacco all’aria aperta respirando i profumi delle piante e del mare. La bellezza del panorama e il contatto con la natura costituiscono un valore aggiunto a quanto il Museo propone abitualmente, ovvero la possibilità di ammirare una collezione unica di locomotive e carrozze d’epoca, imponente testimonianza di un passato glorioso, che raccontano la storia di Pietrarsa, delle Ferrovie e del Paese. In un connubio di tecnologie antiche e moderne, i visitatori hanno la possibilità non solo di ascoltare le locomotive narrare la loro storia, ma anche di vivere virtualmente il viaggio del primo treno in Italia grazie a una suggestiva e coinvolgente proiezione che vede protagonista la mitica locomotiva Bayard. Al nome dell’ingegnere francese, che riuscì a concretizzare il suo sogno di costruzione della prima linea ferroviaria sul nostro territorio, è legata anche la mostra dove sono esposte le riproduzioni dei disegni originali dell’ ambizioso progetto, visitabile fino al 25 aprile.