Ricerca, Tigem: da Pozzuoli un modello per l’Italia

105
 
 
Un modello di finanziamento alla ricerca che sia di esempio al paese, è questo il messaggio lanciato dalla Fondazione Telethon di Genetica e Medicina di Pozzuoli in occasione della visita del premier Matteo Renzi oggi, martedì 19 luglio, alla presenza del direttore del Tigem Andrea Ballabio, il direttore della Fondazione Francesca Pasinelli, il presidente della Fondazione Telethon Luca Cordero di Monetezomolo e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca
Esempio concreto dell’applicazione del modello di finanziamento Telethon e allo stesso tempo di come in Italia sia possibile fare ricerca, il Tigem in 22 anni di attività ha canalizzato oltre 67 milioni di euro di finanziamenti internazionali e industriali. 
“Molte sono le scoperte fatte al Tigem – spiega Ballabio – tanto che negli anni l’istituto è diventato un vero e proprio centro di ricerca traslazionale, dove le scoperte fatte in laboratorio hanno la possibilità di tradursi in terapie. Ciò è avvenuto per una malattia come l’amaurosi congenita di Leber, una forma di cecità ereditaria. Stiamo inoltre per avviare uno studio clinico con terapia genica per il trattamento della mucopolisaccaridosi tipo VI, malattia che colpisce le ossa e le articolazioni. Abbiamo infine avviato anche un progetto dedicato a malattie senza diagnosi, unico in Italia”.
In questi anni il Tigem si è distinto per la sua capacità attrattiva riuscendo per esempio a ottenere 8 finanziamenti Erc, il 9% di quelli italiani e il 70% di quelli campani, per un totale di 15 milioni di euro.