Da San Pietroburgo alla Reggia di Caserta: il Cyfest arriva in Italia

51

Il Cyfest (Cyberfest), il più grande festival di arte e tecnologia russo, realizzato dal Cyland Media ArtLab di San Pietroburgo in varie città del mondo con un percorso itinerante, arriva per la prima volta in Italia ed ha scelto la Reggia di Caserta come luogo di elezione per l’evento conclusivo della XI edizione. La XI edizione del festival, partito da San Pietroburgo, con tappe a New York, Pechino e Brighton approda, dal 22 giugno al 1° luglio 2018, nelle Retrostanze del ‘700, appartamenti nobili dove si terrà una mostra d’arte che affronta l’impatto della tecnologia sulla vita a cura di Anna Frants, Elena Gubanova e Isabella Indolfi. La conferenza stampa si tiene giovedì 21 giugno a partire dalle 16 nel Foyer del Teatro di Corte, il taglio del nastro il prossimo venerdì 22 dalle 16 alle 19.
artisti italiani e russi – Anna Frants, Donato Piccolo, Alexandra Dementieva, Licia Galizia e Michelangelo Lupone, Elena Gubanova e Ivan Govorkov, Franz Cerami, Daniele Spanò, Aleksey Grachev e Sergey Komarov, Maurizio Chiantone – si misurano con il tema del Cyfest 2017-2018 ‘Weather Forecast: Digital cloudiness – Previsioni del tempo: Nuvolosità digitale’ attraverso installazioni interattive, sculture cinetiche, video proiezioni e intelligenze artificiali. Alcune opere d’arte sono state gia’ esposte a New York e San Pietroburgo, altre sono state create appositamente per l’esposizione di Caserta. Dal dialogo del Cyfest con il territorio nasce la collaborazione con il Museo Dinamico della Tecnologia A. Olivetti di Caserta, che mette in mostra alcuni pezzi storici della collezione. Mostra nella mostra sui generis, ma integrante, dell’approfondimento tematico del Cyfest: il tempo. Le macchine da scrivere Olivetti, come reperti archeologici, raccontano di una storia non molto lontana che ha precorso i tempi, affermando il concetto dell’integralita’ tra uomo, tecnologia e territorio, facendo dell’arte, della letteratura e del design il fulcro dell’impresa sostenibile. Il Cyfest èorganizzato annualmente da Cyland Media Art Lab, organizzazione no profit fondata nel 2007, con sede a San Pietroburgo e New York, che ha lo scopo di promuovere l’interazione tra le nuove forme di arte e le tecnologie piu’ avanzate. Nei suoi 11 anni di attività ha creato ponti e scambi culturali tra la Russia e il resto del mondo, ospitando 236 artisti e 37 curatori provenienti da USA, Germania, Giappone, Canada, Argentina, Brasile, Finlandia, Italia, Filippine e organizzando mostre a Mosca, New York, Bogotá, Mexico City, Londra, Berlino, Tokyo e in tante altre citta’ in tutto il mondo, collaborando con prestigiosi partner quali The State Hermitage Museum, Pratt Institute, Leonardo/Isast e l’Ncca di San Pietroburgo. La manifestazione è realizzata in collaborazione con la Reggia di Caserta; con il contributo di One Market Data; con il patrocinio della Regione Campania; con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee; con il patrocinio di Fondazione Idis – Città della Scienza, Fondazione Banco di Napoli, Consolato Onorario della Federazione Russa in Napoli; in network con Seminaria Festival, Accademia di Belle Arti di Napoli, 012 Factory, Interferenze Festival, Museo Dinamico della Tecnologia – Adriano Olivetti di Caserta; media partner Digitcult.