Sanità, a Napoli stop all’assistenza per circa 20mila diabetici

17

A Napoli “dal primo gennaio, diabetici senza più assistenza sanitaria”. E’ il grido d’allarme lanciato da FederLab Campania, l’associazione maggiormente rappresentativa dei centri polispecialistici privati. Dall’inizio del 2016, infatti, si stima che circa 20 mila pazienti assistiti nei centri antidiabete dell’area della Asl Napoli 2 Nord (molti dei quali associati con FederLab), non potranno più essere seguiti a causa dello stop ai contratti di servizio di diagnosi e cura tra la Asl e le strutture private, deciso dal responsabile del servizio accreditamenti e controllo della spesa sanitaria della stessa Asl napoletana. “Fatto ancora più grave – spiega il senatore Vincenzo D’Anna, presidente nazionale di FederLab – è che ai pazienti non sarà più consentito l’accesso ai presidi diagnostico terapeutici in quanto ai diabetologi privati è stato negato, con la revoca delle password, l’utilizzo del software di diabetologia. Un servizio che i nostri medici svolgevano in maniera completamente gratuita”.