Premi, l’Artis Suavitas a Giovanni Grasso e padre Enzo Fortunato

25
in foto padre Enzo Fortunato (Imagoeconomica)

Giovanni Grasso, giornalista e scrittore, consigliere del presidente della Repubblica per la stampa e la comunicazione, e padre Enzo Fortunato, direttore della comunicazione della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano e coordinatore della Giornata Mondiale dei Bambini, sono fra i premiati della quinta edizione del Premio Artis Suavitas 2024; hanno ricevuto a Napoli la scultura ‘L’Albero della Cultura’ nel corso della conferenza stampa di presentazione della manifestazione che si terrà il 30 giugno (ore 20) nell’Anfiteatro Romano del Parco Archeologico di Avella (Avellino). Gli altri premiati che ritireranno il riconoscimento ad Avella sono la cantante Malika Ayane, l’architetto Massimiliano Fuksas, il conduttore televisivo, giornalista e scrittore Roberto Giacobbo, la content factory, casa di produzione e talent factory The Jackal, il campione della pallacanestro Nba Linton Johnson, il founder e ceo del Gruppo Lever Touch Giovanni Liccardo, l’autore Mogol, lo scultore Lorenzo Quinn, la senatrice a vita Liliana Segre, l’atleta, modella e creator Valentina Vignali, l’amministratore delegato di Costa Crociere Mario Zanetti. L’evento è organizzato dall’associazione Artis Suavitas Aps, presieduta da Antonio Larizza, con il patrocinio di diversi enti e istituzioni. “Come location – ha detto l’avvocato Larizza – grazie alla sensibilità del sindaco Vincenzo Biancardi, abbiamo scelto l’Anfiteatro romano dell’Area Archeologica di Avella, tra i più antichi della Campania, con l’obiettivo di promuovere quei siti di interesse storico cosiddetti minori, perché la valorizzazione, la tutela e la fruizione di questa tipologia di beni culturali rappresentano elementi decisivi per avviare processi di riqualificazione e di rinascita delle comunità”. “Il prestigioso evento arriva ad Avella, nel nostro splendido Anfiteatro Romano, già luogo di eventi di spessore a carattere internazionale”, ha affermato Biancardi. Sarà premiato anche il vincitore del bando dedicato al laureato più meritevole nell’anno accademico di riferimento, il quale, grazie al sostegno di Marican Holding, riceverà una Borsa di Studio per accedere ad un Master di secondo livello in una università campana.