Premio Giordano, vince “Il crollo del noi” di monsignor Vincenzo Paglia

48

“Il crollo del noi” (Laterza) di monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, è il libro vincitore della VI edizione del Premio cardinale Michele Giordano. Lo ha deciso all’unanimità la commissione del riconoscimento composta dal presidente Fulvio Tessitore, dal segretario Francesco Antonio Grana (vaticanista de ilfattoquotidiano.it) e dai giornalisti Ottavio Lucarelli (presidente Ordine dei Giornalisti della Campania, La Repubblica), Antonello Perillo (caporedattore centrale Tgr Campania), Marco Perillo (Il Mattino), Alfonso Pirozzi (Ansa) e Pietro Treccagnoli (Il Mattino). Secondo posto per il volume “Joseph Ratzinger-Benedetto XVI. Immagini di una vita” (San Paolo) dei giornalisti Maria Giuseppina Buonanno e Luca Caruso. Terzo classificato “L’enigma della zizzania” (Rubbettino) di monsignor Vincenzo Bertolone, arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace. La giuria ha, inoltre, assegnato due menzioni speciali ai volumi “Vangelo e Psiche” (Cantagalli) di Luigi De Simone e Gianpaolo Pagano e “Dimmi che mangi e ti dirò in chi credi” (Guida) di Germana Militerni Nardone. La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 26 maggio 2018 a Napoli.