Promozione dei prodotti tipici
Coldiretti lancia Progetto Irpinia

67

Stiamo lavorando per lanciare, in provincia di Avellino, il “Progetto Irpinia” che punti alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici e del territorio, partendo dal vino Stiamo lavorando per lanciare, in provincia di Avellino, il “Progetto Irpinia” che punti alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici e del territorio, partendo dal vino che è un’eccellenza riconosciuta a livello internazionale”. Lo annuncia, in una nota, il direttore provinciale di Coldiretti Avellino, Salvatore Loffreda. “Ben vengano iniziative sul vino e sulla valorizzazione del settore – sottolinea Loffreda – ma serve una cabina di regia unica che favorisca interventi coordinati, in modo che le aziende possano fare sistema, rispettando non solo i disciplinari per le denominazioni di origine, ma tutta una serie di iniziative di promozione e valorizzazione del prodotto, con la garanzia che il vino irpino continui a portare con sé il valore aggiunto della qualità e del legame con il territorio”. Coldiretti sta lavorando ad un’iniziativa organica che punti allo sviluppo del turismo enogastronomico e sostenibile, partendo dalla valorizzazione dei prodotti agricoli – in primis il vino – con un’attività? diffusa di promozione del prodotto, con la creazione e gestione di reti e pacchetti, di percorsi enogastronomici-culturali-esperienziali e di eventi dedicati, in collaborazione con il comparto agrituristico e ricettivo. “L’obiettivo è di valorizzare le produzioni di eccellenza irpine – spiega Loffreda – lavorando sulla promozione dei prodotti sui quali si fonda l’identità del territorio, con l’obiettivo di realizzare attività che incrementino lo sviluppo locale”. Coldiretti Avellino ricorda che il comparto del vino è sempre più trainante per l’economia provinciale, “capitale” enologica della Campania e punta di eccellenza del Sud Italia con oltre 7mila ettari vitati e quasi 14 milioni di bottiglie prodotte, tra vino Docg, Doc e Igt. “Il mondo del vino in provincia di Avellino dà lavoro a migliaia di persone – rivela Loffreda – che hanno trovato una occupazione nelle vigne, nelle cantine o nella distribuzione commerciale. Ed ogni anno aumenta sempre di più il numero dei ragazzi che vogliono specializzarsi nello studio della viticoltura e dell’enologia. Un motivo in più per continuare ad investire in questo settore”.