Rc Auto, prezzo giù del 13,7% Maglia nera alla Campania

38

Il premio RC auto medio in Italia ad agosto è stato di 630,51 euro, con una variazione del -8,60% rispetto a sei mesi prima (689,87 euro) e del -13,71% rispetto allo Il premio RC auto medio in Italia ad agosto è stato di 630,51 euro, con una variazione del -8,60% rispetto a sei mesi prima (689,87 euro) e del -13,71% rispetto allo stesso mese del 2013 (730,71 euro): lo sostiene uno studio di Facile.it in collaborazione con Assicurazione.it che ha monitorato i prezzi offerti dalle compagnie assicurative e le caratteristiche dei preventivi compilati dagli utenti per scoprire comportamenti, caratteristiche e tariffe medie. L’indagine ha preso in considerazione tre profili “tipo”, a cui corrispondono classe di merito ed età differenti. Per il primo profilo – relativo ad un guidatore di 40 anni in prima classe di merito – l’assicurazione auto media ad agosto è stata di 329,55 euro, con un calo del 4,2% rispetto a tre mesi prima. Va meglio per il secondo profilo – una donna di 35 anni in quarta classe di merito – il premio medio in Italia registrato nel mese di agosto è stato di 359,37 euro, con una contrazione trimestrale pari all’11,5%. Le variazioni – Variazione più contenuta nel caso del terzo profilo – un giovane neopatentato in quattordicesima classe – a cui corrisponde nel mese di agosto 2014 un premio medio di circa 1.420,67€ (solo -3,4% in tre mesi). Per quel che concerne le garanzie accessorie, vale a dire quelle che tutelano in caso di eventi non coperti dalla normale RC auto, la più scelta nel mese di agosto è stata la infortuni conducente, richiesta dal 32,07% degli utenti che hanno calcolato un preventivo. Segue, con il 31,52%, l’assistenza stradale e, con il 18,01%, la tutela legale. La classe di merito più ricorrente è la prima: si dichiarano “virtuosi” ben il 46,46% degli italiani che calcolano la loro polizza. Il dato è, chiaramente, frutto anche del ricorso alla legge Bersani, che consente a neopatentati di acquisire la classe di merito di uno dei genitori conviventi. I numeri del nostro Osservatorio mostrano il progressivo calo dei premi Rc auto in Italia – afferma Mauro Giacobbe, amministratore delegato di Facile.it -. Questa contrazione potrebbe aumentare ancora con un maggior ricorso alla comparazione delle tariffe proposte dalle compagnie. Già adesso, secondo i nostri dati, scegliendo la polizza assicurativa più conveniente tra le diverse offerte presenti sul mercato, ad agosto il risparmio medio possibile è arrivato al 68%”. Le differenze regionali – Le regioni in cui il premio medio pagato per l’assicurazione auto è più alto in assoluto sono la Campania (1.169,40 euro), la Puglia (1.022,11) e la Calabria (929,15), tutte con premi che doppiano le Regioni con i valori più bassi, vale a dire Valle d’Aosta (438,20) e Friuli Venezia Giulia (446,41). Rispetto ad agosto 2013, le regioni che hanno registrato i cali più consistenti, invece, sono state Marche (-18,35%), Puglia (-18,33%) e Toscana (-18,07%).