Saldi, è caccia all’occasione: in Campania tempo fino al 31 marzo

30

E’ partita ufficialmente in tutta Italia la corsa ai saldi (iniziati in Campania il 1° gennaio). Già dalle prime ore di questa mattina si è registrata una buona affluenza in outlet e centri commerciali (anche se con differenze profonde fra i territori), con un aumento medio delle vendite del 5% rispetto al 2015, secondo le prime stime di Confesercenti. Per un bilancio pIù accurato però bisognerà attendere il week end. Partenza sprint per i capoluoghi: buona l’affluenza nei negozi a Firenze, Torino, Genova. Budget previsto in aumento anche a Milano, dove però il primo giorno dei saldi vede ancora poche code davanti ai negozi anche a causa del cattivo tempo. A Roma la situazione è in evoluzione: oggi c’era molto movimento per le vie del centro ma ancora pochi clienti nei negozi. Le vendite, secondo le attese dei commercianti, dovrebbero decollare nel ponte della Befana. Avvio positivo in Sicilia, Sardegna e Puglia, mentre in Piemonte l’andamento non è stato brillante. Dal punto di vista degli esercizi, a registrare il maggior afflusso di clienti, sono stati outlet e boutique d’alta moda grazie soprattutto ai turisti stranieri che, come ogni anno, approfittano dei saldi italiani per acquistare capi griffati. Più difficoltà invece per i piccoli esercizi. I tempi delle spese pazze, secondo le previsioni delle associazioni dei consumatori, restano comunque solo un ricordo. Complice la crisi e l’utilizzo crescente dello shopping online, che consente di comprare a prezzi scontati tutto l’anno, le famiglie italiane non impegneranno in media più di 200 euro ciascuna (pari all’8-10% del reddito mensile) per approfittare degli sconti invernali, in linea con quanto accaduto lo scorso anno. Un po’ più ottimistiche le stime di Confcommercio che parlano di una spesa media di 350 euro a famiglia per un valore complessivo di 5,4 miliardi. Gli acquisti più ingenti si concentreranno nel periodo finale, quando gli sconti si faranno sentire di più, arrivando fino al 50-60% del prezzo originario. L’ultima regione a concludere la stagione dei saldi sarà la Campania, il 31 marzo, la prima il Lazio, dove il tempo delle occasioni terminerà il 15 febbraio.