Traduttori al Parlamento Ue
domande entro il 15 maggio

40

Traduttori al Parlamento europeo con un rimborso di 1.200 euro al mese: si chiuderà il prossimo 15 maggio la finestra temporale per i tirocini che si terranno presso il segretariato generale Traduttori al Parlamento europeo con un rimborso di 1.200 euro al mese: si chiuderà il prossimo 15 maggio la finestra temporale per i tirocini che si terranno presso il segretariato generale a Lussemburgo a partire dal primo ottobre 2015. Gli stage che prevedono formazione e lavoro per traduttori  sono riservati ai titolari di un diploma universitario di laurea o di un diploma equipollente (minimo triennale). Per candidarsi è indispensabile essere in possesso di precisi requisiti: essere cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea o di un paese candidato all’adesione; aver compiuto 18 anni di età all’inizio del tirocinio; non aver già beneficiato di un tirocinio retribuito o di un incarico retribuito di più di quattro settimane consecutive presso un’istituzione europea, un deputato o un gruppo politico del Parlamento Europeo; aver completato, entro la data limite per la presentazione delle domande, studi universitari di una durata minima di tre anni; avere una perfetta conoscenza di una delle lingue ufficiali dell’Unione europea o della lingua ufficiale di un paese candidato all’adesione all’Unione europea e un’approfondita conoscenza di altre due lingue ufficiali dell’Unione europea. La durata dei tirocini per titolari di diplomi universitari è di tre mesi. Possono essere prorogati, a titolo eccezionale, per una durata massima di altri tre mesi. A titolo indicativo la borsa di studio ammonta a 1.223,26 euro al mese. Le candidature devono essere inviate entro i termini previsti da quattro finestre temporali: la prossima si aprirà il 15 giugno e si chiuderà il 15 agosto per i tirocini che partiranno il primo gennaio del 2016. L’iscrizione va effettuata online.