Whirlpool, mattinata di proteste a Napoli: tensione per il bocco dell’autostrada

16

Si è concluso il sit in dei lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Napoli che nella tarda mattinata avevano bloccato lo svincolo della A3 Napoli-Salerno. La manifestazione è stata svolta al termine di un’assemblea che si è tenuta all’indomani della comunicazione, da parte dell’azienda, della vendita dello stabilimento di via Argine. Proprio dallo stabilimento i lavoratori si sono recati verso lo svincolo autostradale, bloccandolo in entrambi i sensi di marcia. I lavoratori hanno fatto ritorno in fabbrica. Gli operai chiedono garanzie per il proprio futuro dopo la decisione della multinazionale di vendere la fabbrica alla societa’ Prs. Al termine della protesta i lavoratori sono rientrati in fabbrica.