Premi, al Penisola Sorrentina due riconoscimenti da Palazzo Chigi

53

Dopo un iter istruttorio durato diversi mesi, il Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, la cui XXIII edizione è in programma nel prossimo autunno, riceve due riconoscimenti da Palazzo Chigi. L’Ufficio cerimoniale ed onorificenze, insieme con il Dipartimento Informazione ed Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha concesso il patrocinio e l’utilizzo del logo per la rassegna culturale ospitata nel cartello degli eventi di rilievo nazionale della Regione Campania. Soddisfazione per la caratura nazionale del Premio Penisola Sorrentina ha espresso il patron Mario Esposito. “Il logo della Presidenza del Consiglio dei Ministri è un vero simbolo di appartenenza, non semplicemente una firma ma un’icona carica di contenuti di comunicazione. Esso crea un segno netto, orgoglioso ma sobrio, pieno di storia ma anche contemporaneo nella forma, simbolo di un Paese fiero delle proprie radici e proiettato nel futuro. E questo rappresenta un po’ la filosofia – spiega – che lega il Premio al territorio sorrentino che ci ha ispirato in questi ventidue anni. Siamo orgogliosi di questo riconoscimento perché il logo di Stato è concesso esclusivamente per iniziative a carattere nazionale o internazionale di altissimo rilievo culturale, sociale, scientifico, artistico, storico e sportivo”. Il Penisola Sorrentina è concepito come una esposizione campana delle culture in linea con la strategia e le azioni del Poc Campania 2014-2020: si premiano attori, interpreti, ma anche spettacoli, festival, tournée, campagne di comunicazione che rappresentano il patrimonio culturale delle diverse regioni italiane. Il Premio è riuscito così a raggiungere una levatura nazionale, affiancato dall’Amministrazione comunale di Piano di Sorrento ed è inserito nei Grandi Eventi della Regione Campania.