Regione, De Luca: espulsione per rom che non vogliono integrarsi

62

“Dobbiamo liberare la Regione Campania di tutti i campi rom. In quei campi ci sono persone responsabili dei roghi, persone che rubano acqua e corrente, che fanno spedizioni per rubare tombini di ghisa e tanto altro. A questo bisogna rispondere con determinazione, rispetto e umanità. Se le persone vogliono integrarsi e rispettare i nostri modi di vivere dobbiamo aprire le braccia, anche per i bambini che vogliono andare a scuola e non fare accattonaggio. Altrimenti vanno espulsi dai nostri territori. Non conosco altre formule per chi non rispetta le leggi, questo o la galera”. Lo ha detto il presidente della Regione Vincenzo De Luca a margine di una conferenza stampa a palazzo Santa Lucia. Sul campo di Giugliano, il governatore ha precisato che “quello è il primo da sgomberare, ho chiesto un finanziamento che possa consentire a queste persone che vogliono integrarsi di sistemarsi in alloggi non pubblici ma dignitosi”. Riferendosi all’ecovillaggio destinato ai rom, ha aggiunto che “è un progetto del ministero dell’Interno che ci ha chiesto un contributo. Abbiamo trovato 900mila euro e li destineremo a un progetto di integrazione e svuotamento dei campi rom”.