Regno Unito, Leonardo protagonista al Salone della Difesa e Sicurezza

180

Leonardo ha partecipato al salone DSEI di Londra presso l’ExCel Centre (stand n. S5-110), dove ha presentato le sue tecnologie ed innovazioni per il Regno Unito e gli ospiti internazionali. Nello stand di Leonardo una selezione di prodotti dedicati ad applicazioni terrestri, navali, aeronautiche e cyber. A raccogliere molti di questi elementi è l’AW149, l’elicottero tattico di ultima generazione dell’azienda e la capacità di fornire una gamma completa di funzioni end-to-end, dai sensori al supporto. In mostra statica accanto all’elicottero una suite di sensori dimostrativi che include il radar Osprey, SAGE ESM (misure elettroniche di supporto) e il sistema di allerta missilistico MAIR. Nella “Air Zone” del salone, insieme ai partner industriali del Team Tempest, Leonardo continua a sostenere e a mostrare il proprio impegno nei confronti del governo del Regno Unito e del suo programma per lo sviluppo di un sistema di combattimento aereo di nuova generazione in grado di essere operativo dal 2040. Leonardo sta sviluppando la tecnologia dei sensori e dei sistemi di comunicazione per il Tempest, nell’ambito della Future Combat Air System Technology Initiative (FCAS TI). Sempre nel settore dell’aeronautica al salone esposto anche l’elicottero multi-ruolo AW101 nella “Rotary Wing Static Display”.

Leonardo ha messo in mostra una vasta gamma di prodotti che spazia da soluzioni cyber all’elettronica e a velivoli manned/unmanned, con particolare evidenza ai programmi tecnologici innovativi dell’azienda, esportati anche con successo in tutto il mondo. Nel settore dell’elettronica, Leonardo ha presentato i suoi ultimi prodotti nei settori terrestre, navale e aereo, che hanno come obiettivo quello di migliorare ulteriormente le prestazioni della missione garantendo al contempo la massima performance dell’equipaggio e della piattaforma. Tra le innovazioni esposte per la prima volta al salone mostrata una serie di nuovi prodotti terrestri e navali, tra cui una nuova versione del sistema Guardian counter-IED e una nuova termocamera dalla manutenzione limitata. Lo spazio dedicato alle attività terrestri ha invece esposte le tecnologie Vehicle Mission System di Leonardo. Presenti inoltre diversi prodotti navali tra cui il sistema di comunicazione integrato Sentinel, ora disponibile anche per sottomarini, e il radar Kronos Grand Naval AESA. A bordo della fregata Type 23 HMS Kent attraccata al molo, Leonardo ha il suo elicottero navale AW159 (Wildcat) e il suo elicottero a pilotaggio remoto AWHERO RWUAS. Non distante dallo stand di Leonardo, nell’area della Royal Navy, è stato possibile approfondire un’altra importante collaborazione, UK Dragonfire, un consorzio guidato da MBDA con Leonardo, Qinetiq e una serie di altre aziende. Queste si sono unite per sviluppare il dimostratore navale Laser Directed Energy Weapon (LDEW), un sistema d’arma a energia diretta per il Ministero della Difesa del Regno Unito.

Leonardo ha presentato inoltre una gamma di servizi di supporto che consentiranno il successo delle operazioni a scopo militare e civile. Tra i vari servizi offerti dall’azienda a livello globale, si segnalano l’International Flight Training School in collaborazione con l’Aeronautica Militare Italiana e l’addestramento dedicato anche al settore elicotteristico, comprendente anche manutenzione e electronic warfare.