Universiadi, un accordo per sancire la collaborazione Aru-Commissario

56

È un accordo, siglato alla fine del marzo scorso, a suggellare la collaborazione tra l’Agenzia regione delle Universiadi e il commissario straordinario per la realizzazione dell’evento che si terrà in Campania nel luglio del 2019. Con l’accordo, sottoscritto dalle parti, Aru e commissario straordinario si impegnano per la realizzazione dell’evento sportivo. L’Aru mette a disposizione la propria sede, gli uffici e la propria struttura organizzativa, per la pianificazione e realizzazione degli interventi infrastrutturali leggi al potenziamento degli impegnati sportivi che ospiteranno gare e allenamenti degli atleti, per l’organizzazione e gestione dell’evento e di tutte le manifestazioni correlate. L’Aru si impegna, inoltre, a svolgere tutte le funzioni di supporto tecnico e amministrativo per l’organizzazione dell’evento. Restano a carico dell’Agenzia i costi di gestione della sede, degli uffici e gli oneri relativi al personale dirigenziale. Anche gli oneri correlati al salario delle unità di personale distaccato da enti pubblici o alle altre spese di funzionamento restano a carico dell’Aru. Restano inoltre di competenza dell’agenzia la titolarità dei contratti a valere sui fondi Apq, accordo di programma quadro, dotati di impegni giuridicamente vincolanti, già assunti con terzi alla data della sottoscrizione della convenzione e quelli relativi alla procedure di gara attualmente in corso. Per queste procedure restano sul bilancio dell’agenzia i relativi fondi dell’Apq Summer Universiade per 50 milioni e 300mila euro, già trasferiti dalla Regione Campania. La struttura commissariale si impegna sostenere gli oneri derivanti dalla sottoscrizione del presente accordo. La struttura commissariale si farà anche carico di eventuali ulteriori oneri per forniture di beni e o servizi strettamente funzionali alla realizzazione del supporto tecnico dell’agenzia.