10.8 C
Napoli
domenica, Maggio 19, 2024
Home Autori Articoli di Bazar delle Follie di Piero Formica

Bazar delle Follie di Piero Formica

366 ARTICOLI 0 Commenti

La sfida del cambiamento climatico

Wolfgang Goethe è il viandante che attinge i suoi pensieri alla fonte della solitudine della foresta. Nel folto dei boschi, l'umanista e scienziato tedesco cresce e si evolve come pensatore in sintonia con la natura. Con la mente e gli occhi di Goethe, oggi tocca a noi riflettere sul prezioso ruolo degli alberi nell'affrontare il cambiamento climatico. Il Paulson...

Economia d’impresa, una macchina il cui successo dipende dalla qualità del motore

La qualità dell'imprenditorialità evoca la differenza tra le piccole imprese e le aziende in crescita imprenditoriale. La creazione di imprenditorialità in termini di quantità di nuove imprese non assicura automaticamente cambiamenti redditizi. Il successo della macchina dell'economia d'impresa dipende dalla qualità del suo motore, ossia dal processo di allocazione delle risorse per la generazione di imprese produttive e orientate...

Chi sono gli imprenditori della conoscenza

Gli imprenditori della conoscenza: • Costruttori di fiducia. • Considerano la creatività del personale e la capacità di innovazione come i principali fattori di produzione. • Trattano i clienti come partner e i lavoratori della conoscenza come generatori di reddito. • Creano reti informali di alleanze e raramente agiscono da soli. • Gli imprenditori sono tradizionalmente visti come individualisti. Gli imprenditori della conoscenza di...

Il valore dell’ignoranza

Orson Welles ottenne il completo controllo creativo per il suo primo film, Citizen Kane, ricorrendo al valore dell'ignoranza. L'ignorante creativo naviga nel mare dell'incertezza per disegnare un nuovo mondo. Scuote l'economia tracciando nuovi percorsi lungo i quali l'umanizzazione e la personalizzazione dei processi si incontrano e interagiscono. L'umanizzazione implica che l'ignorante creativo non è il razionale massimizzatore dell'utilità (Homo...

I tre stadi della conoscenza

La persona competente è un esperto che attraversa tre stadi della conoscenza ricevuta: ovvero, la conoscenza ricevuta è corretta e rilevante (stadi 1 e 2) mentre viene negata la scoperta che dimostra che è sbagliata (stadio 3). C'è un solo percorso da seguire: quello che trova conferma nelle numerose prove raccolte nel tempo. La persona esperta conosce fatti, verità...

Come brutti anatroccoli

Quando togliamo il velo che rende la nostra visione sfocata e quindi approssimativa, siamo in grado di percepire solo alcuni aspetti della realtà che ci circonda. Davanti a noi si estende una prateria senza confini dove affari, innovazione e arte corrono non come estranei e rivali, ma incrociandosi e abbracciandosi. Questa è più di una (ri)unione per lo scambio...

Gli imprenditori della conoscenza

Le dinamiche del XXI secolo aprono a nuove posizioni per nuovi leader aziendali: gli imprenditori della conoscenza. Costoro sono creatori e produttori di conoscenza; creano valore nei mercati della conoscenza senza confini attraverso l'infinita risorsa di conoscenza che mettono in atto con lo scopo di fare progressi nella società, nell'economia e nell'ambiente. I fondatori di aziende basate intensamente sulla conoscenza...

Achille il visionario

Al realista Tartaruga non importa che la sua corsa sia più lenta rispetto al visionario Achille piè veloce. Tartaruga crede nel paradosso di Zenone come ripreso da Aristotele (384-322 BC): "Un mobile più lento non può essere raggiunto da uno più rapido; giacché quello che segue deve arrivare al punto che occupava quello che è seguìto e dove questo...

Il ritorno de “La grande illusione della politica industriale”

È questo il tempo del Grande Ritorno de “La grande illusione della politica industriale” nella sala cinematografica del Bazar delle Follie. Nel film di Jean Renoir, “La grande illusione”, il capitano Boëldieu e il tenente Maréchal, riescono a fuggire dal campo di prigionia tedesco. Le nostre imprese saranno altrettanto audaci e fortunate nella loro sortita dal campo di concentramento...

Il cambiamento? Una battaglia con se stessi

Il sistema economico quale organismo vivente dovrebbe essere composto da una folla di persone che si comportano come un tutto unitario, praticando la solidarietà sociale come antidoto alla disgregazione. L’affermarsi di un tale ordine sociale esige forza di volontà. È una battaglia con se stessi, combattuta con “finte, astuzie ed espedienti”, per usare le parole dell’economista Albert Hirschman (1915-2012),...
- Advertisement -



Ricevi notizie ogni giorno