Difesa del suolo
17 mln per 4 interventi

38

Il Comitato istituzionale dell’Autorità di Bacino Campania Centrale, su proposta del segretario generale Stefano Sorvino, ha dato il via libera a quattro importanti interventi per il Il Comitato istituzionale dell’Autorità di Bacino Campania Centrale, su proposta del segretario generale Stefano Sorvino, ha dato il via libera a quattro importanti interventi per il contrasto al dissesto idrogeologico, che rientrano nell’Accordo di Programma per la Difesa del suolo stipulato tra Regione Campania e Ministero dell’Ambiente e affidato al presidente Stefano Caldoro, nella qualità di commissario delegato.” Così l’assessore regionale alla Difesa del suolo e ai Lavori pubblici Edoardo Cosenza, che ha presieduto il Comitato. Il valore complessivo degli interventi di sistemazione idrogeologica è pari a 17 milioni di euro. Si tratta, nel dettaglio, della sistemazione del reticolo idrografico del comune di Carbonara di Nola, in provincia di Napoli, che viene finanziato con 8 milioni 326mila euro e riguarda un’area critica dei Regi Lagni nolani soggetta a frequenti alluvioni; della sistemazione di tre valloni incombenti sul centro abitato del comune di Pago del Vallo di Lauro, in provincia di Avellino, per un valore di 4 milioni e mezzo di euro e di due interventi per la mitigazione del rischio di colate detritiche della Val Suessola nel comune di Arienzo, in provincia di Caserta, dell’importo rispettivo di 3 milioni 100mila euro e un milione e 100mila. Quest’ultima zona è limitrofa a quella del comune di san Felice a Cancello interessata dalla tragica frana del 5 maggio 1998 ed è a rischio di colate rapide particolarmente pericolose per la copertura di materiale piroclastico. “Dopo il parere positivo dell’Autorità di Bacino, i Comuni, soggetti attuatori degli interventi, potranno far partire subito le gare con la formula dell’appalto integrato“, conclude Cosenza.