Libeccio e lampi

29

(AdnKronos) – Fine marzo all’insegna del maltempo, soprattutto al Nord. Tutta colpa del Libeccio. Come spiegano gli esperti del sito ilmeteo.it, “quando due masse d’aria di diversa temperatura si scontrano creano una situazione favorevole allo sviluppo di temporali anche localmente forti e con possibili grandinate”. Insomma, altra settimana con l’ombrello a portata di mano in arrivo.

Da giovedì 29 marzo e almeno fino a sabato 31 le regioni settentrionali, parte della Toscana e dell’Umbria saranno interessate da un afflusso intenso di correnti sudoccidentali, quindi di Libeccio, che in quota si mescoleranno con aria più mite; questa situazione favorirà lo sviluppo di temporali su gran parte delle regioni settentrionali, ma anche sull’alta Toscana e sulla provincia di Perugia, localmente anche su quella di Pesaro-Urbino. I fenomeni a livello locale potranno essere accompagnati anche da grandine, e comunque saranno seguiti da schiarite soleggiate. Saranno le ore pomeridiane e serale i momenti più favorevoli per lo sviluppo temporalesco, ma non di escludono fenomeni anche al mattino, specie sui settori alpini e sul Friuli Venezia Giulia.