Poker sportivo: quando il divertimento diventa lavoro

27

Tutti immaginiamo il mondo del poker come piuttosto chiuso, privo di molte opportunità, ma da quando questa disciplina ha realizzato un vero e proprio boom, è innegabile come sia aumentato a dismisura il numero di persone ricercate come figure lavorative. E così, si sono create tante nuove opportunità per chi ha intenzione di far diventare la propria passione per il tavolo verde uno strumento per sostenere economicamente la propria quotidianità.

L’indotto lavorativo che è stato generato da parte di questa disciplina non può essere sottovalutato: sono sempre di più i gestori che cercano figure professionali da inserire nelle piattaforme di poker online, sia come veri e propri dealer, per i giochi di casino live, che come informatici per la gestione e sviluppo dei software. Proviamo a pensare a tutti quei posti di lavoro che vengono proposti non solamente all’interno dei casino, ma anche sulle navi da crociera. In questo senso, ci sono spesso numerose opportunità lavorative molto interessante, ma che implicano un ruolo certamente di responsabilità. È chiaro che, per una candidatura efficace, è importante avere un buon curriculum o quantomeno aver già frequentato un corso di formazione apposito. Sulle navi da crociera vengono richieste diverse figure lavorative: non si tratta solamente del dealer, ma anche dell’Head Cashier, dell’Head Technician e del Casino Manager.

Le offerte lavorative nel mondo del poker

Esattamente come in qualsiasi altro settore lavorativo, è chiaro che ci vuole anche un pizzico di sana fortuna che non guasta mai, soprattutto nel trovare l’occasione giusta al momento giusto. Ad esempio, può succedere che chi lavori all’interno di una multinazionale del betting abbia portato e favorito, con l’entrata dell’azienda sul mercato italiano, la trasformazione da un ruolo normalissimo di impiegato ad una figura molto più stimolante, come ad esempio quella di poker manager.

Le offerte delle poker room sembrano continuare ad aumentare con il passare del tempo: si stanno diffondendo notevolmente anche delle particolari figure, dette di consulenza, rappresentate spesso da ex giocatori, in grado di garantire un ampio bagaglio di conoscenza e di esperienza in questo campo, che può tornare sicuramente utile all’azienda per crescere e sviluppare il proprio volume d’affari.

Al contempo, diverse indagini hanno messo in evidenza come stia crescendo notevolmente il numero di contatti tra le agenzie interinali e le varie case da gioco, sia quelle live che quelle online. Al giorno d’oggi non si può affatto considerare un’impresa riuscire ad accedere al circuito del poker, in modo particolare a quello legato ai dealer. Se volete fare un pensierino, informatevi sulle opportunità di lavoro che, spesso e volentieri, vengono proposte sulle più importanti e affermate navi da crociere in tutto il mondo. La figura di dealer è spesso molto ricercata e viene pagata anche in maniera estremamente importante, ben al di sopra della media di un normale impiegato italiano, con tanto di vitto e alloggio compresi ovviamente.

Non solo, dal momento che ci si può reinventare anche in altri ambiti per entrare in questo mondo: varie sono le opportunità di lavoro come tecnici informatici per le aziende di poker più rinomate, che sono continuamente alla ricerca di figure qualifiche che siano in grado di garantire una gestione impeccabile di un software, compresa ovviamente la capacità di risolvere ogni tipo di problematica in cui quest’ultimo potrebbe incappare.

Insomma, è chiaro che non è proprio semplice come bere un bicchiere d’acqua, eppure lavorare nel mondo del poker non è impossibile al giorno d’oggi. Competenze, qualificazione e saper mettere in evidenza nel migliore dei modi le proprie skills e, chiaramente, anche un po’ di aiuto della dea bendata che non fa mai male.

Seguire un corso di formazione per diventare un dealer professionista

Per avere più probabilità di riuscire a cominciare a lavorare nel mondo del poker, è chiaro come sia necessario provare a migliorare sempre di più le proprie abilità e skills. Ci sono numerosi corsi che mettono a disposizione delle persone la possibilità di accrescere le proprie competenze per trovare lavoro come dealer. Questi corsi di formazione prevedono una durata fissa, di solito mensile, con una frequenza di ora obbligatoria variabile. Particolare attenzione deve posta sui requisiti connessi alla partecipazione alla gran parte di questi corsi che permettono di formare figure come dealer. Infatti, di solito viene richiesta un’età compresa entro certi limiti, una buona conoscenza della lingua inglese e una naturale predisposizione a lavorare in gruppo. Un corso del genere vi darà un’infarinatura più approfondita per quanto riguarda le regole del Poker Texas Hold’Em e dell’Omaha Poker. Inoltre, tra gli argomenti che verranno trattati durante le lezioni troviamo anche gli esercizi di manipolazione sia con le fiches che con le carte, le strutture e le modalità di tornei e cash game, ma anche informazioni e dettagli circa il Poker Customer Service.

In tanti vorrebbero diventare dei dealer professionisti nelle poker room, anche se in realtà non hanno ben chiaro che cosa comporti veramente questo ruolo. Si tratta di un lavoro di squadra, visto che si diventamembri fondanti di un team. Quindi, bisogna essere in grado di interagire nella maniera più positiva ed equilibrata possibile non solamente con i propri colleghi, ma anche con il management e i clienti. Ogni dealer dovrà avere sempre ben chiaro gli obiettivi principali della poker room, così come della clientela. Ancora di maggior importanza, però, sarà l’attenzione che dovrà essere mostrata nei confronti della gestione del gioco al tavolo, provando a lavorare con la massima efficienza e pure con la professionalità più alta possibile.