Siamo tutti utili ma nessuno è indispensabile…

1726

Così dice un vecchio proverbio, ma ciò nonostante molte persone riescono a vedersi esclusivamente o quasi come “animali sociali” pertanto concepiscono lo “stare insieme” come un must, secondo recenti studi sembra aumentare sempre più il numero di persone single, dunque sorge spontaneo chiedersi da dove deriva questo trend? L’essere single viene spesso presentato come una conseguenza della società frenetica in cui viviamo, delle scelte di carriera che una persona fa, oppure della tecnologia, ecc ecc… ma la realtà dei fatti è molto più interessante e meno preoccupante di quanto sembri. La ragione principale per cui molte persone scelgono una vita da single dipende innanzitutto dal fatto che molti avendo un lavoro e dunque una sorta di indipendenza economica, possono tranquillamente permettersela, ma l’aspetto finanziario fornisce solo parte della spiegazione; un’altro aspetto importante è la rivoluzione nella comunicazione e nella tecnologia, che hanno permesso alle persone di poter partecipare ad eventi, feste, serate, e incontri senza aver bisogno di essere per forza accompagnati da qualcuno. Il fattore determinante della scelta della singletudine sembra essere il fatto che le persone concepiscono lo “stare da soli” non più come sinonimo di solitudine , ma come un brand di successo, poiché stando da soli si ha la possibilità di investire più tempo per la propria crescita personale e professionale, questo significa che la struttura sociale ha subito una trasformazione che ha avuto impatto non solo su come capiamo noi stessi e le nostre esigenze, ma anche su che tipo di relazione vogliamo. Abbiamo bisogno per forza della presenza di qualcuno nella nostra vita anche se non è necessario???