Bollette a 28 giorni, Tar congela i rimborsi

31

Roma, 12 feb. -(AdnKronos) – Bollette a 28 giorni, rimborsi in stand by. Il Tar del Lazio ha deciso di sospendere, in attesa del giudizio di merito, i provvedimenti del 19 dicembre con i quali si obbligavano le compagnie a restituire i soldi agli utenti.

Una decisione che – afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori – “è solo un regalo alle compagnie”. E ancora: “E’ dal 23 giugno che i consumatori attendono la restituzione dei soldi indebitamente percepiti dagli operatori della telefonia. Se l’ammontare è elevato e per il Tar appare in grado di incidere sugli equilibri finanziario-contabili delle aziende è solo perché sono andate avanti imperterrite a violare la delibera dell’Autority. Ora non si può far ricadere questa scelta aziendale sulle famiglie” prosegue Dona.

“Ribadiamo, comunque, che, essendo confermata la bontà delle delibera dell’Autorità delle comunicazioni del 15 marzo, i consumatori vanno immediatamente risarciti. Se non sarà possibile con le modalità già fissate dall’Authority nelle delibere del 19 dicembre – conclude Dona -, partiremo senza ulteriori indugi con le azioni legali”.