Grecia, pubblicata ad Atene la rivista in italiano “Periptero”

34

Offrire al grande pubblico un panorama dell’universo culturale classico, bizantino, moderno e contemporaneo del mondo greco che cela al proprio interno un infinito bagaglio di tesori nascosti e ancora tutti da esplorare per chi non appartiene al ristretto ambiente della ricerca accademica. Questo l’obiettivo e l’ambizione della rivista “Periptero”, quadrimestrale realizzato in italiano e pubblicato ad Atene dalla Etpbooks di Enzo Terzi. “L’obiettivo della rivista – spiega l’editore che la presenta oggi pomeriggio all’Università Cattolica di Milano – è quello di dare fiato a letteratura, teatro, filosofia, archeologia, pittura oltre ad eventi legati all’attualità culturale corrente con l’impegno di proporsi a tutti coloro che non solo sono curiosi di periodi storici e di autori sconosciuti, ma che soprattutto non hanno quella specifica preparazione che permetterebbe loro di fruire di testi specialistici universitari restando, pertanto, orfani di uno strumento adatto”. Il progetto, che ha visto la collaborazione dell’ambasciata d’Italia ad Atene e di quella di Grecia a Roma, ha la direzione scientifica di Sophie Basch (Parigi), Paolo Cesaretti (Bergamo) e Hans Christian Gunther (Friburgo), coadiuvati da un nutrito (ed in crescita) elenco di collaboratori, docenti universitari e di liceo, provenenti da Italia, Grecia, Francia, Germania e Spagna. La rivista, il cui primo numero è già stato pubblicato, si presenta con ben 19 lavori di ricerca oltre ad interviste e notizie di attualità culturale.