Lega Pro, club e ragazzi dal Papa l’11 aprile

18

Firenze, 30 mar. (AdnKronos) – “Sarà una festa del cuore e dello sport. Un’opportunità da vivere insieme”. Sono convinti i ragazzi e le ragazze che, con i vertici della Lega Pro e i club, mercoledì 11 aprile, saranno in Piazza San Pietro all’udienza di Papa Francesco.

La presenza più importante sarà proprio quella degli atleti speciali, che hanno deficit cognitivi e relazionali e che scendono in campo nel Torneo di IV Categoria, delle ragazze ed i ragazzi dei settori giovanili e di una squadra Trastevere Calcio con la scritta ‘Comunità di Sant’Egidio’. Sono pronti a giocare in Piazza San Pietro su tre campi di calcio, disegnati nel rispetto del luogo. Giocano insieme per dire che il calcio è il loro gioco, solidale, inclusivo, sociale e radicato nel territorio, senza barriere o confini.

“E’ questo il calcio su cui la Lega Pro costruisce e getta le basi e parte da una parola irrinunciabile che è ‘Insieme’ – spiega Gabriele Gravina, presidente Lega Pro- come paradigma di solidarietà, inclusione, socialità. Mercoledì 11 aprile abbiamo una grande opportunità. E’ quella che ci è concessa in Piazza San Pietro e che rappresenta una tappa tangibile di un percorso sociale e legato ai valori, che portiamo avanti insieme ai nostri club. Per i giovani atleti è un incoraggiamento non solo a giocare, ma a mettersi in gioco nella vita come nello sport, senza paura, con coraggio ed entusiasmo”.