Napoli,  accuse di favoritismo al pronto soccorso: dottoressa aggredita all’Ospedale del Mare

310

Un medico donna aggredito verbalmente a Napoli dalla figlia di una paziente arrivata in pronto soccorso. Accade all’ospedale del Mare, e l’aggressione numero 15 del 2020 è registrata dalla pagina Fb “Nessuno tocchi Ippocrate” istituita da medici dei servizi di emergenza del Napoletano nel 2017. Il medico in servizio si stava occupando dei codici gialli quando un donna urlando la ha accusata di favoritismi perché aveva iniziato la valutazione di un paziente mentre sua madre, che era arrivata in pronto soccorso prima dell’uomo, era ancora in attesa. Per la donna, il medico non rispettava le regole e il paziente che aveva avuto la precedenza, aveva delle conoscenze nel triage. In realtà, l’infermiere di triage aveva rilevato una serie di segni e sintomi di quella che si è rivelata una emorragia cerebrale, arginata poi dal medico insultato proprio per la tempestività dell’intervento.