Autobomba nel vibonese: un morto e un ferito

26

Roma, 9 apr. (AdnKronos) – E’ stata probabilmente l’esplosione di una bomba, piazzata dentro l’auto, a causare la morte di un uomo a Limbadi, nel vibonese.

Matteo Vinci, 42 anni, è morto nella deflagrazione dell’auto che stava guidando. Ferito gravemente il padre settantenne, che era con lui nella vettura.

COMITATO URGENZA – Il prefetto di Vibo Valentia Guido Longo ha convocato in via d’urgenza il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, dopo i gravi fatti avvenuti nelle ultime ore: l’autobomba esplosa a Limbadi e anche il danneggiamento del monumento in memoria di Filippo Ceravolo, giovane vittima innocente della mafia, a Soriano Calabro.

Al vertice, insieme ai massimi esponenti delle forze dell’ordine, anche il procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro Giovanni Bombardieri.