Dottorati innovativi al Sud: domande entro il 24 luglio

47

C’è tempo fino al prossimo 24 luglio per partecipare al bando del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che, per l’anno accademico 2017/2018, finanzia borse per dottorati innovativi a caratterizzazione industriale nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna).

Risorse
Con le risorse a disposizione – 42 milioni di euro, di cui oltre 37 riservati alle aree in ritardo di sviluppo e i restanti 4,9 alle regioni in transizione – è previsto il finanziamento di borse di durata triennale, per la frequenza, a partire dall’anno accademico 2017/2018, di percorsi di dottorato nell’ambito dei quali è fatto obbligo al dottorando di svolgere un periodo di studio e ricerca presso imprese che svolgano attività industriali dirette alla produzione di beni o servizi (escludendo, quindi, le Onlus, le Fondazioni, le Associazioni, gli Enti morali, gli Enti pubblici non economici e le imprese sociali) e un periodo all’estero per qualificare “in senso industriale” le proprie esperienze formative e di ricerca.

Chi può partecipare
L’avviso è rivolto alle Università pubbliche e private riconosciute dal Miur con sede amministrativa ed operativa nelle Regioni del Mezzogiorno. Destinatari delle borse sono i laureati utilmente classificati nella graduatoria di ammissione ai corsi di dottorato di ricerca per l’anno accademico 2017/2018, ciclo XXXIII.

Le proposte ammissibili
Per essere ammesse alla fase di valutazione le proposte devono riguardare aree disciplinari e tematiche coerenti con le traiettorie di sviluppo individuate dalla Strategia nazionale di specializzazione intelligente 2014-2020 e con i fabbisogni, in termini di figure ad alta qualificazione, del mercato del lavoro delle Regioni interessate dal programma; avere una durata complessivamente pari a 3 anni; prevedere l’attuazione dell’intero percorso di dottorato, formazione, ricerca e valutazione, presso le sedi amministrativa ed operative dell’Università beneficiaria, situate nelle Regioni obiettivo del programma; prevedere periodi di studio e ricerca in impresa e all’estero da un minimo di sei mesi a un massimo di diciotto mesi ciascuno; favorire il coinvolgimento delle imprese nella definizione del percorso formativo anche nell’ambito di collaborazioni più ampie con l’Università.

Scadenza
Le Università possono candidarsi fino alle ore 12 del 24 luglio predisponendo apposita domanda attraverso la piattaforma online Miur (all’indirizzo http://dottorati.miur.it). A partire dal 3 luglio sarà attivo un servizio di assistenza tecnica informatica (help desk) al numero 051 6171691 e all’indirizzo email: dottorati@cineca.it.

SCARICA IL BANDO
http://www.miur.gov.it/web/guest/-/dottorati-innovativi-a-caratterizzazione-industriale-xxxiii-ciclo?redirect=http%3A%2F%2Fwww.miur.gov.it%2Fweb%2Fguest%2Fricerca%3Fp_p_id%3D3%26p_p_lifecycle%3D0%26p_p_state%3Dnormal%26p_p_mode%3Dview%26p_p_col_id%3Dcolumn-1%26p_p_col_count%3D1%26_3_documentsSearchContainerPrimaryKeys%3D15_PORTLET_328952%252C15_PORTLET_426338%252C15_PORTLET_439613%252C15_PORTLET_426064%252C15_PORTLET_323889%252C15_PORTLET_249415%252C15_PORTLET_78237%252C15_PORTLET_246759%252C15_PORTLET_78644%252C15_PORTLET_325345%26_3_keywords%3Ddottorati%2Bcaratterizzazione%2Bindustriale%26_3_assetCategoryIds%3D%26_3_cur%3D1%26_3_struts_action%3D%252Fsearch%252Fsearch%26_3_format%3D%26_3_formDate%3D1496754064231%26_3_clearSearch%3D&inheritRedirect=true

IL BANDO IN PILLOLE
Risorse complessive
42 milioni di euro
Ripartizione
37 milioni per le Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia)
4,9 milioni per le Regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna)
Chi può partecipare
Università pubbliche e private con sede amministrativa e operativa nelle Regioni del Mezzogiorno
Destinatari finali
Laureati utilmente classificati nella graduatoria di ammissione ai corsi di dottorato di ricerca per l’anno accademico 2017/2018
Durata delle borse
Tre anni con periodi obbligatori di studio e ricerca in impresa e all’estero da un minimo di sei mesi a un massimo di diciotto mesi ciascuno
Scadenza
Ore 12 del 24 luglio 2017