Hi-tech in mostra allo Smau
Berlino premia Pandora group

40

Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ha incontrato oggi Alessia Guarnaccia, titolare della startup Pandora group, premiata a Smau Berlino, la fiera dell’innovazione svoltasi in Germania. La startup campana Pandora, Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ha incontrato oggi Alessia Guarnaccia, titolare della startup Pandora group, premiata a Smau Berlino, la fiera dell’innovazione svoltasi in Germania. La startup campana Pandora, impegnata nel campo dei sistemi prefabbricati orientati al risparmio energetico e realizzati con materiali di scarto, trasforma scarti e rifiuti in pannelli sandwich completi di sottostrutture, cosi’ da ottenere sistemi prefabbricati orientati al risparmio energetico. Ha, ad oggi, la titolarita’ di 7 diritti di privativa industriale tra cui 2 brevetti industriali gia’ acquisiti. La Regione Campania, con Sviluppo Campania ha preso parte alla due giorni di incontri e presentazioni organizzati da Smau nella capitale tedesca, per far incontrare le eccellenze innovative regionali con un pubblico internazionale e promuovere la nascita di partnership oltre confine, con 12 startup. La collettiva era composta da Beesmart, Smartdocu (NA), Cleanap (NA), Paqos (NA), Bscube (SA), Pandora (NA), TiOne Technology (NA), Runtimate (NA), Pushapp (NA), Cambiomerci.com, ArtRooms (NA), Apptripper (NA). Le novità in fiera In fiera a Berlino le novita’ delle startup campane spaziavano dall’app per accedere al servizio di bike sharing della propria citta’, alla piattaforma per la gestione intelligente, attraverso smartphone, degli apparecchi elettronici di uso quotidiano, all’applicazione che permette di organizzare cene a domicilio con i piu’ quotati chef nei dintorni, dall’applicazione che al monitoraggio dell’attivita’ fisica integra un sistema di gamification per motivare gli sportivi a svolgere con costanza attivita’ fisica, al servizio di archiviazione digitale, conservazione sostitutiva e fatturazione elettronica, ai sistemi multi biometrici per la protezione dei dati sensibili su tablet e smartphone, fino al servizio di teleassistenza per pazienti con danni cerebrali e in stato vegetativo. E poi ancora una piattaforma per creare app dedicate ai proprietari di ristoranti, un servizio per mettere in contatto collezionisti di opere d’arte ed artisti, una piattaforma di scambio servizi e prodotti attraverso la formula del baratto, un sistema intelligente per la gestione degli apparecchi elettronici domestici e un’app che propone itinerari turistici in base allo stato emotivo del turist. Tutte innovazioni made in Campania che aspirano a conquistare l’interesse di investitori e imprenditori stranieri e che hanno preso parte agli incontri di matching a Berlino.