Istat: aumentano posti stabili

25

Roma, 6 apr. (AdnKronos) – “La ripresa recente dell’occupazione è caratterizzata da un significativo aumento dei dipendenti a tempo indeterminato e dai risultati positivi della componente femminile, la cui evoluzione ha contribuito alla riduzione del tasso di disoccupazione”. Lo rileva l’Istat nella Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana di marzo.

A febbraio gli andamenti del mercato del lavoro rimangono in linea con quelli dei mesi precedenti: il numero di occupati è sostanzialmente stabile (+0,1% rispetto a gennaio, -0,1% la variazione del trimestre dicembre-febbraio rispetto al trimestre precedente), con una netta divaricazione tra il significativo aumento dei dipendenti a tempo indeterminato (+54mila) e l’ulteriore flessione degli indipendenti (-39mila). La componente femminile continua a mostrare maggiore vivacità, condizionando positivamente sia l’andamento della occupazione sia quello della disoccupazione.

La diminuzione del tasso di disoccupazione italiano procede con una velocità più contenuta rispetto a quella registrata nei paesi dell’area euro. A febbraio 2018 il tasso di disoccupazione italiano (10,9%) è inferiore di 0,6 punti percentuali rispetto a un anno fa. Nello stesso periodo il tasso di disoccupazione dell’area euro è diminuito di un punto percentuale, portandosi all’8,5%.