La Francia si ferma contro Macron

13

Parigi, 3 apr. (AdnKronos) – Martedì nero in Francia per lo sciopero delle ferrovie dell’Sncf contro i piani del governo per il settore. Secondo la compagnia ferroviaria statale nella giornata di oggi viaggia solo un solo treno ad alta velocità su otto e un convoglio regionale su cinque. Nella regione parigina due linee suburbane sono invece state cancellate del tutto e altre hanno procedono con servizi molto limitati.

Già dalle prime ore del mattino, l’emittente televisiva Bfmtv mostrava le banchine della stazione Gare de Lyon di Parigi straripanti di persone, con alcuni passeggeri spintonati e caduti sui binari. Lo sciopero ha causato forti ripercussioni sul traffico stradale. All’ingresso di Parigi, poco prima delle 8 del mattino, il sito Sytadin registrava 370 km di coda, un traffico “eccezionale per quest’orario”.

I quattro sindacati maggiormente rappresentativi della Sncf, sono determinati a opporre resistenza ai piani di riforma del governo, che prevede, tra le altre cose, di abolire lo statuto speciale per i nuovi assunti e aprire la rete alla concorrenza, come richiesto dalla legislazione dell’Unione Europea.