LA RESA DEI CONTI E IL BANDOLO DELLA MATASSA!

69

C’E’ UN’AGGIUNTA NELLA QUALE PROPONGO LE DIMISSIONI DI SACCOMANNI! Devo ammettere che l’unico che ha ripreso una mia idea, http://ildenaro.it/blog/2014/01/18/siamo-alla-resa-dei-conti/, l’impeachment di Napolitano, sia Grillo. Me l’aspettavo, come mi aspettavo che, sia pur utile, il modo di porre il problema, da parte C’E’ UN’AGGIUNTA NELLA QUALE PROPONGO LE DIMISSIONI DI SACCOMANNI! Devo ammettere che l’unico che ha ripreso una mia idea, http://ildenaro.it/blog/2014/01/18/siamo-alla-resa-dei-conti/, l’impeachment di Napolitano, sia Grillo. Me l’aspettavo, come mi aspettavo che, sia pur utile, il modo di porre il problema, da parte di Grillo, è insufficiente, rimane propaganda per sè e il suo partito, se non pura agitazione, non si articola in una complessa e fruttuosa azione politica. Ad esempio: non si articola in una offensiva e  ricerca di alleanze sia pure tattica, momentanea,come dev’essere, per creare contraddizioni nelle grandi forze e tra le grandi forze. Ad es. : Capezzoni che, pure, in Commissione, ha fatto richieste accettabili e precisazioni preziose, a nome di chi ha parlato, di Forza Italia o di se stesso, che fa Berlusconi, sia sulla tematica dello strumento “decreto” che nel merito? Grillo non prende in mano la questione in positivo: si devono o no salvare le Banche italiane ossia i nostri risparmiatori, piccoli e medi? Se sì, potrebbe la manovra sull’oro essere utile, come andrebbe fatta, con quali garanzie per la Comunità, non parlo, a bella posta, di Stato! Pensa Grillo che sia meglio la nazionalizzazione, cioè la mano lunga dello Stato sulla Banca d’Italia? Uno statalismo più che sovietico e comunista? La questione è un’altra, a chi tocca il Tesoro, alla Banca Centrale o al Ministro del Tesoro, come è stato per la Gran Bretagna dino al 1997? Giusto perdere l’autonomia della Banca Centrale che non è l’indipendenza che a nessuno va concessa se non al Sovrano, io penso di no, nella maniera più assoluta, chi dovrebbe capitalizzare la Banca Centrale, lo Spirito Santo o le Banche? La Bank of England, il prototipo di ogni Banca Centrale seria, così fu finanziata. Nessuna Banca privata la capitalizzerebbe se fosse in mano allo Stato! Dobbiamo rinazionalizzare tutto? Vi pare questa cosa seria dopo il fallimento evidente dello Stato? Stiamo attenti, fascismo, nazismo, comunismo, liberismo, tutti ferri vecchi, da consegnare alla storia, non esaltiamoli più di tanto, non è in questa direzione che sta andando il Pianeta! L’agitazione di Grillo è utile, l’impeachment di Napolitano sacrosanto, ma bisognerebbe tenere in mano con forza la barra, non alzare polveroni, per arrivare magari alle elezioni anticipate in un clima di guerra di tutti contro tutti, senza alcuna Idea Guida da parte di nessuno. Portata rigorosamente avanti una battaglia del genere, legge elettorale o non, si arriverebbe, inevitabilmente alle elezioni, ma su contenuti, Eurozona, Euro, Banche e qualità della politica, il grande assente! Vi sembra poco? Mi sento di suggerire queste cose a Grillo, sparigli, ma con contenuti di forza di governo o di chi partecipa a un movimento positivo per il bene del paese, non pensi solo al risultato elettorale, stiamo andando dritti dritti a finire nel burrone! E, con noi, l’Europa e l’Occidente. Nulla di male, non è che valiamo molto, ma molto potremmo valere se trovassimo il bandolo della matassa! Dixi et salvavi animam meam! Personalmente non temo il caos, mi muovo dentro il caos come pesce nell’acqua! A mio parere, le posizioni antifinanza che si stanno manifestando, sono devastanti, ciò è concesso da una totale assenza del Politico. Queste posizioni invece di interrogarsi sul perchè di questa “mancanza”, surrettiziamente se la prendono con chi occupa un vuoto che si è creato. E’ una cosa che vale per la Magistratura, altro grande attore che surroga il politico, i sindacati e, in genere, le corporazioni, le cosiddette “caste”. In assenza della politica tutti si danno d fare nel sostituirla, ma la Politica rimane Politica, è insostituibile. Il Dovere in questo momento è salvare il piccolo e medio risparmio italiano, queste polemiche portano acqua al mulino della distruzione del paese, perchè il piccolo e medio risparmio, in Italia, è l’ossatura del paese, si trova nelle Banche nella forma di depositi, il fallimento delle Banche è il loro fallimento. I grandi risparmiatori sanno dove portare il loro risparmio, i piccoli e i medi non hanno alternative. Hic Rhodus, hic salta, la mia impressione è questa: se i nostri presunti politici sono degli irresponsabili, i loro elettori o ex elettori non sono da meno, non mi pare che tra di loro emerga qualcosa che somigli a un vagito che segnali l’emergere alla vita di una creatura politica. Posso sbagliare, ma la vedo così! La questione della surroga della politica non riguarda solo l’Italia ma tutto l’Occidente, per ragioni profonde che affondano nei secoli, in Italia è particolare, perchè e “vaso di coccio tra vasi di ferro”, soprattutto dopo la sconfitta militare di Mussolini e il tentativo di Craxi di rispristinare la sovranità militare dell’Italia, persa del tutto, per articolo della Costituzione antifascista e democratica, persa del tutto questa Sovranità, è inevitabile che tutte le altre Sovranità siano abolite. Ce ne stiamo accorgendo! La Libia è caso eclatante! Non penso che andremo lontano, così, con polemiche sterili. Mi scuso ma è il mio pensiero, giusto o sbagliato che sia. Ma…se fosse giusto? Quanto ho detto non significa che io condivida il decreto, tutt’altro, prima di Grillo che non è la prima volta che rende a prestito le mie idee, l’idea dell’Impeachment di Napolitano, come puoi vedere, l’ho lanciata io: questo è un “vagito” politico. Non condivido la forma del decreto, non condivido i suoi contenuti, si può raggiungere l’obiettivo in ben altro modo, anzi solo “in ben altro modo”, rifiutandosi di pagare il debito e uscendo dall’Eurozona, poi si tratta! Ma se gli Dei hanno deciso di accecarci, di toglierci il faro della dignità che implica il faro della Politica, questo è un altro discorso e io non so come si potrebbe metterci una pezza, penso che la cosa sarebbe, in questo caso, impossibile e che la rovina sia inevitabile. Io non mi rassegno, ma non raccolgo consensi sufficienti perchè si possa determinare qualcosa di Alto! A proposito di Politica, perchè non chiedere le dimissioni del Ministro dell’economia, Saccomanni, è un uomo di Banca Italia, evidente “conflitto di interessi”!