Musei, flash mob dei Verdi a Napoli: Difendiamo le domeniche gratis

26

Flash mob dei Verdi all’esterno del Museo archeologico nazionale di Napoli per manifestare contro la decisione del ministro ai Beni culturali, Alberto Bonisoli, di eliminare la gratuita’ dei musei la prima domenica del mese. Gli attivisti del Sole che ride hanno esposto dei cartelli con su scritto #Ministroripensaci e #Sialledomenichegratisaimusei e hanno accolto i visitatori con tanto di tazzine di caffe’, in segno di ospitalita’, ma anche per lanciare il messaggio che le domeniche gratuite devono essere rilanciate e valorizzate. “Il ministro vuole abolire 12 domeniche gratuite all’anno ai musei italiani? E noi invece le vogliamo rilanciare -spiega il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli- migliorando anche il servizio. Per questo stamattina abbiamo offerto anche il caffe’, simbolo dell’accoglienza dei napoletani, a chi si reca a visitare il museo. Valorizzare i beni culturali vuol dire garantirne anche la massima divulgazione. I tesori del nostro Paese devono essere accessibili a tutti. Diversamente ci troveremo di fronte a una nuova insopportabile discriminazione, culturale, nei confronti dei giovani, delle famiglie monoreddito, dei precari che non possono permettersi il pagamento ai musei. Il ministro Bonisoli e’ riuscito a scontentare tutti come dimostra la grande adesione di stamattina alla nostra iniziativa non solo da parte dei turisti francesi, spagnoli, giapponesi, ai quali abbiamo offerto il caffe’, ma anche ai tantissimi italiani e in particolare campani giunti per godere delle straordinarie bellezze del museo e che, diversamente, dovranno in molti casi rinunciare o ridurre”. “Un Paese che non investe in cultura non ha futuro. E questo il ministro Bonisoli lo deve capire. Infine e’ opportuno ricordare come le domeniche gratuite creino un beneficio per l’indotto, come testimonia il titolare della caffetteria che si trova proprio di fronte al museo nazionale che ha confermato come il suo volume d’affari e quello dei negozi vicini sia quadruplicato ogni prima domenica del mese” conclude Borrelli, che stamattina ha partecipato al flash mob con il consigliere comunale del Sole che ride, Stefano Buono, al consigliere della II Municipalita’, Salvatore Iodice che e’ anche rappresentante dell’associazione Quartieri Spagnoli e all’imprenditore Nando Cirella.