Amministrative 2016. Pd verso le Primarie

25

Passo dopo passo. La ormai nota frase di Antonio Bassolino continua ad essere attuale. Passo dopo passo a Napoli il Partito democratico come a Milano terrà le primarie per scegliere il candidato sindaco. Passo dopo passo l’ex sindaco e governatore presenterà la sua candidatura per la nomination e sono in molti a pensare che arriverà primo. Il via liberà alla consultazione è venuto direttamente dal leader del partito e presidente del Consiglio Matteo Renzi : “Per Roma e per Napoli non do i nomi, li decideranno i cittadini con le primarie”. U n altro tassello positivo si aggiunge al disegno bassoliniano che ha ormai buone possibilità di realizzarsi. Ovviamente non sarà solo in questa competizione Bassolino, scaldano i muscoli Umberto Ranieri e Gennaro Migliore, in disparte il tutto mira Leonardo Impegno in attesa di capire gli umori del partito che intanto ha tenuto le prime riunioni con quella che dovrebbe essere la coalizione di centrosinistra. Diverse le componenti che dovrebbe sostenere il candidato sindaco dei Democrat. In piena campagna elettorale già sono partiti da mesi Gianni Lettieri che ha incassato il si definitivo di ciò che resta di Forza Italia e si affanna a comporre quante più liste civiche è possibile, Luigi De Magistris che accanto agli sbiaditi arancioni aggiunge l’appoggio di Raimondo Pasquino che non si sa bene cosa e chi rappresenti i Pentastellati che cominciano a saggiare qualche lotta interna per la scelta del Sinnaco e qualche outsider che non manca mai in nessuna elezioni locale. Cominciano a far di conto i possibili candidati al Consiglio comunale. Ma qui l’opzione diventa difficilissima. Saranno solo quaranta gli eletti e molto dipenderà dalla coalizione che incasserà la poltrona di Sinnaco. Si ricorderà che alle scorse amministrative ci fu chi raccolse anche quasi tremila preferenze e restò a casa mentre agguantarono il seggio persone che sommarono due o trecento preferenze solo perché nelle liste a sostegno dell’arancione. Ora i seggi consiliari sono ancora meno, quaranta come si è detto, e diventa una vera e propria riffa riuscire ad essere eletti. Conti e conticini : chi vincerà, chi sarà il nuovo Sinnaco ? La risposta a questo interrogativo è fondamentale per posizionarsi nelle liste del vincente e quindi aumentare le possibilità di fare il consigliere comunale. Ma fare pronostici ora è molto prematuro. Anzitutto bisognerà attendere cosa accadrà in casa Pd. Poi si potranno sviluppare le ipotesi vincenti. Nulla di nuovo dunque sotto il cielo: solite solfe, soliti discorsi, solite chiacchiere. E i programmi, le proposte, il confronto sui temi che riguardano la città? C’e’ tempo, magari poi ciò che resta dei partiti ne parleranno in una prossima puntata.