Marina Brambilla alla guida della Statale di Milano: è la prima rettrice in 100 anni di storia dell’ateneo

75
in foto Marina Brambilla

Marina Marzia Brambilla, prorettrice delegata ai Servizi per la Didattica e agli studenti, è stata eletta rettrice dell’Università degli studi di Milano. È la prima donna alla guida dell’ateneo, che quest’anno ha compiuto 100 anni. Brambilla ha ricevuto 1.651 preferenze contro le 644 preferenze per Luca Solari. La proclamazione è avvenuta al termine dello spoglio delle schede nell’aula magna dell’ateneo. “Ci sono voluti 100 anni ma ce l’abbiamo fatta”, il commento a caldo della neo rettrice che guiderà l’ateneo per i prossimi 6 anni.

Professoressa Ordinaria di Lingua e Linguistica Tedesca, Marina Marzia Brambilla è in servizio alla Statale dal 2003. Ha svolto – come si legge nel suo curriculum – negli anni un’intensa attività didattica e una mirata attività di ricerca, affiancando a queste l’impegno nel servizio all’Ateneo, concretizzatosi in numerose deleghe e, nel sessennio 2018-2024, nella carica di Prorettrice delegata alla Programmazione e all’Organizzazione dei Servizi per gli Studenti. È Presidente del Centro Linguistico di Ateneo, SLAM, che ha contribuito a creare. Responsabile di numerose iniziative che comportano collaborazioni con partner istituzionali come Regione Lombardia, Comune di Milano, l’Ufficio Scolastico e i principali Ministeri, è project leader dello Spoke 1 “Rigenerazione urbana” dell’ecosistema dell’innovazione MUSA (PNRR), entro il quale coordina attività di ricerca e interazione con il territorio in un progetto che guarda alle evoluzioni urbane, come MIND e Città Studi. Ha prestato servizio come Commissario per l’Abilitazione Scientifica Nazionale ed è stata valutatrice di numerosi progetti e ricerche, fornendo un solido contributo allo sviluppo della linguistica tedesca.