Pensioni, Bonomi: Riaggiornare lavori usuranti ma le quote non sono la soluzione

21
in foto Carlo Bonomi, presidente di Confindustria (ph Imagoeconomica)

“Ci sono varie riflessioni sulle pensioni, a noi quota 100 non è mai piaciuta perché pensavamo che non avrebbe mai raggiunto i fini che si prefiggeva. E’ costata tanto e non ha raggiunto gli obiettivi. C’è un tema di lavori usuranti su cui lavorare riaggiornando le tabelle con le esigenze dell’organizzazione del lavoro moderna, lo scalone va evitato ma la soluzione non sono le quote”. Così il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, a margine del 36simo convegno dei giovani imprenditori a Napoli.