Suoniamo la città, a Benevento è festa europea della musica con la rassegna itinerante del Conservatorio/ Il programma

353
in foto un momento della conferenza stampa al Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala" di Benevento

Hanno scelto come claim “Suoniamo la città” al Conservatorio Statale “Nicola Sala” di Benevento per partecipare alla Festa Europea della Musica 2022 e mai slogan fu più calzante dal momento che una fiumana di note, musicisti, generi e, soprattutto, giovani invaderà il capoluogo sannita in queste ore per dar vita ad una rassegna itinerante finalizzata a celebrare la “ripartenza”, anche attraverso il pentagramma, dell’Europea, dell’Italia e di tutto il mondo.
L’evento Festa europea della Musica si svolgerà, come ogni anno, in 120 nazioni fino al 21 giugno, in contemporanea al solstizio d’estate. La kermesse ha avuto inizio ieri sera con un appuntamento al Teatro San Vittorino di Benevento, con il concerto “Violoncelli in Festa” a cura del maestro Gianluca Giganti.

I numeri
A dar vita alla rassegna itinerante del “Nicola Sala” oltre 300 esecutori, che imbracceranno strumenti e spartiti in giro per la città durante i 50 concerti in programma fino a martedì, per un totale di ben 50 ore di musica in 10 diverse location.
Previsti appuntamenti, oltre che al Teatro San Vittorino e nella sede dell’Istituto in via Mario La Vipera, anche a Palazzo Collenea, lungo lo storico corso Garibaldi, in piazza Roma, al Teatro San Nicola, al Museo del Sannio, nella chiesa dell’Annunziata, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli e nella Basilica della Madonna della Grazie.
Non mancheranno i concerti sul territorio della provincia sannita e di quella irpina, con appuntamenti a Cerreto Sannita e nei centri di Sant’Angelo a Scala e Rotondi.

Generi: ce n’è per tutti i gusti
Gli eventi spazieranno dalla musica antica a quella contemporanea, dai repertori solistici a quelli cameristici, con recital, concerti, performance che coinvolgeranno pianisti, organisti, cantanti, chitarristi, violinisti, violoncellisti, arpiste, flautisti, clarinettisti, oboisti, fagottisti, percussionisti, gli ottoni oltre i corsi di jazz, musica elettronica e composizione, della tradizione classica napoletana e popular music. L’obiettivo è quello soddisfare tutti i gusti, calamitando un pubblico variegato che, ad ingresso libero, potrà assistere agli eventi rafforzando il proprio legame con il territorio e la musica.

La conferenza stampa
Nel corso della conferenza, il direttore dell’Istituto Giosuè Grassia ha illustrato il fitto programma della kermesse musicale che rientra in un circuito, quello europeo, che vede impegnate 773 città, coinvolgendo oltre 36mila artisti. La manifestazione avrà come tema quest’anno “Recovery Sound & Green Music Economy”, sarà dunque all’insegna della sostenibilità ed a favore dell’ambiente.
Inoltre, l’edizione 2022 è dedicata a David Sassoli, compianto presidente del Parlamento europeo, per il quale la cultura e l’ambiente sono sempre state delle priorità.
Tra gli appuntamenti, Grassia ha voluto evidenziare il talk che ci sarà questo pomeriggio dalle 18.30 nella Sala Bonazzi dell’Istituto con Giuseppe Di Giugno, fisico e inventore partenopeo, conosciuto per aver creato diversi prototipi di sintetizzatori digitali che nel 1979 hanno dato origine al sistema “4X”, considerato la prima stazione di lavoro musicale interamente digitale per la sintesi e l’analisi del suono digitale in tempo reale.
In evidenza anche l’apertura per una visita al Palazzo degli Scolopi in piazza Piano di Corte, che è in programma sempre oggi. Non sono mancate inoltre parole di apprezzamento per i docenti e gli studenti che si sono impegnati per la buona riuscita dell’evento, con una menzione speciale al maestro Giuseppe Ilario.
Dopo l’intervento del maestro Claudio Gabriele, in rappresentanza dei docenti dell’Istituto, la parola è passata al presidente Caterina Meglio, intervenuta da remoto.
Questi ha voluto evidenziare gli enormi sforzi compiuti affinché, in poco tempo, si potesse realizzare la manifestazione. Una sorta di rilancio, dopo la pandemia, che viene offerto a docenti e studenti per poter dimostrare il loro valore e le loro capacità.
Nel ricordare l’appuntamento in memoria del maestro Aldo Bassi, già docente del “Nicola Sala” e scomparso due anni fa, che ci sarà oggi alle 20.00 in piazza Roma, Meglio si è detta sicura della buona riuscita della manifestazione e della bravura dei ragazzi che si esibiranno.
La chiusura della conferenza è stata affidata ai rappresentanti della Consulta degli Studenti, presente con il presidente Angelo Cioffi, il suo vice Mattia Luciano e con Rachele Di Vaia.
Cioffi ha voluto ringraziare il Conservatorio per l’opportunità fornita, sottolineando come la Festa venga attesa con grande trepidazione dai ragazzi che hanno così l’opportunità di avere un contatto diretto con il pubblico.
La Festa della Musica 2022 del Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento è organizzata con il patrocinio del Ministero Università e Ricerca, del Ministero dell’Interno-Prefettura di Benevento, della Provincia di Benevento, della Città di Benevento, dell’Arcidiocesi di Benevento, di Sannio Irpinia Lab Associazione di Promozione Sociale, dell’Università degli Studi del Sannio e dell’Archivio di Stato.

Il Programma
Sabato 18 giugno
Palazzo Collenea
Ore 19.00
M° Patrizia Di Martino
Recital le monde a besoin d’amour…

Sala Bonazzi
Ore 16.30
M° Paolo Vergari
Concerto per Pianoforte
Ore 17.30
M° Fabrizio lacoboni
TrumpetChamber Music
Ore 18.30
Gli allievi incontrano il professore Giuseppe Di Giugno

Cortile Conservatorio
Ore 20.00
Dipartimento di nuove tecnologie
Concerto elettronica – Omaggio a Pasolini

Teatro San Vittorino
Ore 16.00
M° Rosa Montano Rassegna concertistica
Il pianista all’Opera
Ore 18.00
M° Carmelina Cirillo
Suoni e colori del ‘900

Piazza Roma
Ore 20.00
M° Roberto Spadoni
“Caro Aldo” (omaggio ad Aldo Bassi)

Teatro San Nicola
Ore 16.00
M° Natalia Ceaicovschi
Il Violino
Ore 18.00
M° Anna Pugliese
Viaggio in musica dal classicismo allo sfaldarsi del romanticismo
Ore 19.00
M° Lucia Antonacci
Le Arpe in concerto

Dalle 19.00 alle 21.00
Visita Palazzo Scolopi – Piazza Piano di Corte

Domenica 19 giugno
Corso Garibaldi
Ore 12.00
M° Vincenzo D’Arcangelo
Symphonic Band Nicola Sala

Sala Bonazzi
Ore 16.00
M° Rosalba Novelli
La poesia nella musica di Liszt
Ore 18.00
M° Roberto Villa
La gioia della Musica – concerto di piano

Cortile Conservatorio
Ore 20.00
Sestetto di Sax

Teatro San Vittorino
Ore 20.30
M° Francesco D’Ovidio
La musica a Napoli nel XVIII secolo – Cimarosa e il suo tempo Orchestra Nicola Sala

Piazza Roma
Ore 21.30
M° Luigi Ottaiano
Simme ‘e Napule, paisà
Orchestra musica classica Napoletana Nicola Sala

Teatro San Nicola
Ore 16.00
M° Fausto Franceschelli
Viaggio nel mondo del clarinetto da Bach a Satie
Ore 18:00
M° Anna Pugliese
Da Bach al virtuosismo violinistico

Lunedì 20 giugno
Sala Bonazzi
Ore 16.00
M° DesireèScuccuglia
Il pianoforte
Ore 17.00
M° Vincenzo D’Arcangelo
Bach per ensemble di tromba
Ore 18.00
M° Andrea Corsi
Quartetti di fagotto

Cortile Conservatorio
Ore 18.00
M° Stefania Tallini
Trio Jazz (V. Crimaco)
Ore 20.00
Dipartimento Pop a cura dei maestri Francini, Scorza, Galeano, Carrozza, Serio

Teatro San Vittorino
Ore 16.00
M° Gabriele Pieranunzi
Il Violino solo secondo Bach e Paganini
Ore 17.00
M° Claudio Gabriele
Flessibilità lineari
M° Andrea Verrengia
Labirinteide e china song
Ore 21.00
M° Michele De Martino
Mandolini stregati

Piazza Roma
Ore 21:30
M° Leonardo De Lorenzo
Tamburi vesuviani

Teatro San Nicola
Ore 16.00
M° P. Rocchino
Il Violino incontra il Pianoforte
Ore 17.00
M° Piero Viti
Chitarre in festa
Ore 18.00
M° Assunta Babuscio
L’allievo in concerto

Chiesa dell’Annunziata
Ore 16:00
M° Rossella Vendemia
Il laboratorio di accompagnamento pianistico vocale e strumentale
Ore 19.00
M° Mario Fragnito
Le Chitarre – Concerti per Orchestra
Ore 20:00
M° Tommaso D’Avanzo
Il clarinetto

Martedì 21 giugno
Sala Bonazzi
Ore 16.00
M° Assunta Babuscio
Omaggio a Chopin Integrale delle Mazurche
Ore 18:00
M° Mario Fragnito
Concerto chitarre degli allievi

Cortile Conservatorio
Ore 17.00
M° Gennaro Damiano
Percussionando
Ore 20.00
M° Giacomo Uncini
Group Jazz

Piazza Roma
M° Maurizio Petrolo
Concerto Orchestra Lirico Sinfonica Nicola Sala

Teatro San Nicola
Ore 16.00
M° Claudia Bucchini
Ensemble di flauti Alpha
Ore 17.00
M° Natalia Ceaicovschi
Violino
Ore 19.00
M° Maria Pazienza
Il sax nel tempo

Chiesa dell’Annunziata
Ore 16.00
M° Francesco Bertipaglia
Musica da camera
Ore 17.00
Classe del M° Marco Del Greco e M° Piero Viti
Chitarre in concerto
Ore 18.00
M° Filippo Fattorini
Concerto cameristico

Museo del Sannio
Ore 17:00
M° Rosalba Novelli
Pianoforte Il romanticismo in musica
(F. Chopin)

Rassegna organistica
Sabato 18 giugno
M° Antonio Caporaso: “La musica per la liturgia”
Ore 19.00 – Santa Messa Basilica Madonna delle Grazie

Domenica 19 giugno
M° AntonioCaporaso: “La musica per la liturgia”
Ore 10.00 Santa Messa Basilica Madonna delle Grazie

Martedì 21 giugno
M° Mauro Castaldo e M° Antonio Varriano:
“Maratona Organistica”
Ore: 16.00-18.00 e 19.00-21.00
Chiesa Santa Maria degli Angeli

Concerti sul territorio
Cerreto Sannita
Sant’Angelo a Scala
Rotondi