Food: il tartufo di Bagnoli Igt aumenta la produzione e vola a Dubai

46

Il profumo è così intenso che non ammette mezze misure: o si ama o si detesta. Il “nero” di Bagnoli Irpino ha ottenuto il riconoscimento Igt, come il piu’ famoso e prezioso tartufo Bianco d’Alba, e quest’anno conta di archiviare per sempre l’annus horribilis del 2017, quando le condizioni climatiche hanno ridotto drasticamente non soltanto la quantita’ ma anche la qualita’. L’inverno 2018/19 sara’ una stagione dal raccolto abbondante e dalla qualita’ eccelsa. L’incremento atteso e’ di circa il 30 per cento rispetto allo scorso anno, pari a una produzione tra i 40 e i 50 quintali in piu’ che andranno sicuramente a influire sull’incremento di export. Importatori del settore agroalimentare hanno gia’ prenotato il 15 per cento in piu’ di prodotto rispetto allo scorso anno per trasferirlo a Dubai. Negli Emirati Arabi il tartufo nero di Bagnoli Irpino e’ gia’ conosciuto e apprezzato da qualche anno, ma nel 2018 le aspettative sono maggiori. Il Tuber mesentericum si sta facendo apprezzare soprattutto negli Stati Uniti, in Cina e in Australia, dove i rapporti commerciali con le imprese locali di trasformazione sono gia’ consolidati. “La forza di questo prodotto, ma soprattutto di questo territorio – spiega l’amministratore di una delle aziende di lavorazione piu’ votate all’export, Salvatore Lenzi – è data dal periodo di cerca. Infatti, rispetto al tartufo di Alba e a quello di Norcia, che viene raccolto da ottobre a dicembre, il periodo di cerca e lavorazione del nostro tartufo va da meta’ settembre fino ad aprile”. E ottobre è il mese in cui da 41 anni il tartufo nero, assieme ad altri prodotti tipici della zona, e’ protagonista della mostra mercato che ogni anno fa registrare circa 250.000 presenze nel borgo antico nei cinque giorni di manifestazione. Il piccolo borgo dell’Alta Irpinia, arroccato sull’altopiano del Laceno si trasforma in una grande vetrina all’aperto con quasi 110 stand tra prodotti tipici ed artigianato. L’evento si terra’ nelle giornate del 20, 21 ottobre e del 26, 27 e 28 ottobre prossimi. Nel primo weekend sarà possibile raggiungere Bagnoli Irpino con i treni storici e turistici della Fondazione Ferrovie dello Stato, che condurranno al paese percorrendo la rinata “Ferrovia dell’Irpinia”. “E’ un evento importante – sottolinea il sindaco di Bagnoli Irpino, Teresa Di Capua – finanziato della Regione Campania, un’occasione imperdibile sia sotto il profilo culturale, che enogastronomico che ogni anno fa registrare il tutto esaurito nelle strutture ricettive della zona”.