“Il Futuro di Napoli è nella rivoluzione digitale?”: il libro di Mariano d’Antonio alla Stazione Dohrn

97

Per gli Incontri con l’autore della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, in Villa Comunale, lunedì 26 novembre, alle ore 16,30, nella Sala Conferenze, presentazione del libro di Mariano D’Antonio “Il Futuro di Napoli è nella rivoluzione digitale?” (Guida Editori).

Intervengono Roberto Donovaro, presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn; Liliana Baculo, autrice del saggio “Le start up in Campania: nascita dell’innovazione, incubazione, finanziamento”; Adrianna Ianora (BioSEArch: sviluppo di nuovi farmaci e cosmetici da microalche marine); Antonino Caraviello (Sophia High Tech; come diffondere la tecnologia nelle aziende clienti); Mariangela Consturi (Ruolo degli incubatori); l’ing. Flavio Farroni (Megaride: come rendere più sicuro il trasporto su gomma); Davide Parisi (Evja: l’innovazione in agricoltura); Valeria Fascione, assessore regionale all’Internazionalizzazione, Start up, Innovazione.

Il volume “Il Futuro di Napoli è nella rivoluzione digitale?” (Guida Editori) curato dall’economista Mariano D’Antonio, raccoglie contributi di Liliana Bàculo, Francesco Bellofatto, Francesca De Felice e Tina Andreoli, Achille Flora, Mariorosario Lamberti e Ugo Leone. L’intenzione che accomuna i diversi saggi è una valutazione degli effetti della rivoluzione digitale a Napoli sull’economia e sulla società locale, che sottolinea le opportunità offerte, senza nasconderne i rischi, specie il rischio del declino di antichi mestieri e della distruzione di posti di lavoro, non bilanciati completamente dall’emergere di nuove professionalità.