Itabus cresce in Campania: ora più collegamenti con Nord e Sud. Linea Napoli-Venezia, grande successo

48
in foto Francesco Fiore

Itabus cresce in Campania. La società di trasporto su gomma a lunga percorrenza (parte del gruppo Italo) presenta numerose novità per la regione, con il nuovo orario.
Diventano 18 i collegamenti al giorno con Milano, rispetto ai 10 precedenti. Partenze ogni ora da Napoli verso Firenze e Bologna tra le 5:15 del mattino e le 21:15, 6 nuovi servizi quotidiani verso Prato (partenza da Napoli alle 6:15 arrivo alle 12:34, oppure da Napoli alle 8:15 arrivo a Prato alle 14:34 o ancora da Napoli alle 13:15 con arrivo alle 19:34. Da Prato invece altri 3 collegamenti al giorno alle 12:20 con arrivo alle 18:55, alle 15:25 con arrivo alle 21:55 e alle 17:30 con arrivo a Napoli alle 23:55).

Grande successo per la linea Napoli Venezia, che si arricchisce di 2 nuovi viaggi quotidiani portando così a 10 i collegamenti. Una new entry in partenza da Napoli alle 7:15 (con arrivo a Venezia alle 17:19) ed un’altra corsa che parte da Venezia alle 6:30 per essere nel capoluogo partenopeo alle 16:55.

Raddoppiano, poi, i servizi tra Campania e Basilicata verso Potenza (da 2 a 4 ogni giorno), triplicano quelli tra Napoli e Cosenza (da 2 a 6), attivata la nuova linea tra Napoli e Catanzaro e Lamezia Terme (4 collegamenti quotidiani, 2 diurni e 2 notturni). C’è poi la Sicilia, con l’ingresso di un nuovo collegamento da Napoli a Palermo (8:50 da Napoli arrivo 20:55 a Palermo) ed un altro tra Palermo e Napoli (partenza 8:40 arrivo 20:10) che vanno ad aggiungersi ai 4 collegamenti notturni in partenza da Napoli alle ore 21:30 (con destinazione Palermo alle ore 08:00) e alle ore 23:00 (con destinazione Catania alle ore 07:05) e in arrivo a Napoli alle 06:40 e alle 05:39 (rispettivamente provenienti da Palermo e da Catania), ma anche la Puglia (4 nuovi servizi diretti tra Napoli e Taranto).

Ci sono poi le novità all’interno della regione: attivati 6 servizi quotidiani tra Napoli e Salerno e 8 tra Napoli e Caserta. Da Napoli si parte alle 8:50, 17:30 e 21:30 verso Salerno con tempo di percorrenza pari ad un’ora; da Salerno attivi bus Itabus alle 5:40, 11:10 e 19:10 (sempre un’ora di viaggio). Per Caserta, Itabus partirà da Napoli alle 4:45, 5:15, 9:50 e 18:45 impiegando 40 minuti, da Caserta partenze alle 9:26, 19:41, 20:11 e 0:06 con arrivi rispettivamente a Napoli alle 10:05, 20:20, 20:50 e 0:45. 

Il capoluogo salernitano vedrà, inoltre, 2 nuovi bus verso la Capitale portando a 6 il totale giornaliero (partenze da Roma per Salerno alle 06:05, 14:45, 18:45 e, in partenza da Salerno per Roma alle 05:40, 11:10 e 19:10), oltre a nuovi collegamenti per Milano, Bologna, Firenze, Parma, Bergamo sia diurni che notturni, per ottimizzare i tempi di viaggio: partenza da Salerno alle 11:10 con arrivo a Bologna alle 19:40 e 22:15 a Milano, ed un’altra alle 19:10 da Salerno con arrivo 3:40 a Bologna ed alle 7 della mattina a Milano. Per scendere verso Salerno, invece, partenza alle 7 da Milano (alle 10 da Bologna) con arrivo alle 18:30 a Salerno, oppure partenza 21:50 da Milano (1:20 da Bologna) con arrivo 9:50 a Salerno. Sia Salerno che Caserta, saranno poi connesse al network Itabus con la Calabria verso numerose località.

Bus on asphalt road in beautiful spring day at countryside

La Campania è al centro della strategia Itabus fin dalla nostra partenza – commenta Francesco Fiore, Amministratore Delegato Itabus –. Grandi centri come Napoli, Salerno e Caserta, oltre che località quali Sorrento, Pompei ed Ercolano, riscuotono sempre il favore dei viaggiatori e per questo continuiamo ad investire in regione e ad aumentare i collegamenti”.