Mariano Nuzzo nuovo soprintendente Abap (Archeologia Belle Arti e Paesaggio) di Napoli

1205
in foto Mariano Nuzzo (dal suo profilo Facebook)

Il Ministero della Cultura ha nominato l’architetto Mariano Nuzzo nuovo Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio (ABAP) per l’area Metropolitana di Napoli, che succede alla dottoressa Teresa Elena Cinquantaquattro oggi al Segretariato Regionale della Campania. Mariano Nuzzo (45 anni), originario di Santa Maria a Vico in provincia Caserta, è laureato in Architettura, in Scienza della Politica ed in Archeologia e Storia dell’Arte. Ha conseguito tra gli altri titoli la Specializzazione in Restauro dei Monumenti presso la Sapienza di Roma e il Dottorato di Ricerca in Conservazione dei Beni Architettonici presso l’Università della Campania Vanvitelli. Ha, inoltre, ottenuto un Master di II livello in Management e Politiche della PA presso la LUISS di Roma ed il Corso post-lauream in “Tutela del patrimonio culturale, conoscenza storica e diagnostica scientifica per il contrasto alle aggressioni criminali” con l’Arma dei Carabinieri e il Ministero della Cultura presso l’Università Roma Tre. Nuzzo è giornalista pubblicista dal 2009, autore di numerose pubblicazioni e articoli scientifici nel settore della tutela monumentale ed è Direttore della rivista scientifica Monère. È stato assegnista di ricerca presso l’Università della Campania Vanvitelli e presso l’Università del Salento, dove ha tenuto anche corsi di storia e tecniche del restauro, Professore a contratto di Restauro architettonico presso l’Università di Ferrara, dove attualmente insegna Storia della Tutela alla Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio. È stato inventore di vari brevetti nel campo del restauro dei beni culturali. Come architetto militante ha condotto numerosi restauri nel campo dei beni architettonici e nel settore dell’archeologia, contestualmente è stato RUP di rilevanti lavori nell’ambito dei beni culturali. Il nuovo Soprintendente è stato Ispettore Onorario per la tutela e la vigilanza dei Beni architettonici e paesaggistici della Provincia di Caserta nel triennio 2011-2014 e Ispettore Onorario per la tutela e la vigilanza dei Beni architettonici e paesaggistici di Napoli nel triennio 2016-2019. È stato componente della Segreteria tecnica del Grande Progetto Pompei negli anni 2015-2018. Attualmente è funzionario del Ministero della Cultura. Precedentemente è stato Direttore del Parco Interurbano di interesse Regionale della “Dea Diana” e Direttore dell’Ente di Ricerca Laocoonte.