Psr Campania, superate le 33mila domande per il bando Giovani

175

La programmazione sullo Sviluppo rurale 2014-2020 è nel pieno della sua attuazione e dall’analisi dei dati sulle domande per l’insediamento di giovani in agricoltura si registrano oltre 33.600 domande presentate nel relativo Bando Psr. E’ quanto emerso da un’analisi della Coldiretti. Sino al 2020 erano attesi circa 20mila nuovi insediamenti garantiti dalle opportunità dei Psr 2014-2020. “Tuttavia – ha sottolineato la Coldiretti -, l’interesse mostrato con le domande presentate sino ad ora, evidenzia la necessità ragionare nuovamente su tale valore. Lo dimostra il fatto che, ad oggi, le domande presentate già superano per il 68,2% il totale degli insediamenti previsti per l’intera programmazione fino 2020 secondo l’analisi della Coldiretti sui dati regionali”. L’interesse mostrato dai giovani agricoltori è stato rilevante con 5.157 domande presentate in Puglia, 3.302 in Campania, 4.600 in Sicilia, 2.180 in Basilicata; 2.210 in Calabria; 1.746 in Veneto; 586 in Campania; 1.088 in Abruzzo; 1.807 in Piemonte; 1.136 in Emila Romagna; 787 in Lombardia, 544 nelle Marche, 647 in Molise, 445 in Liguria; 121 in Fvg, 2.763 in Toscana, 854 in Umbria, 41 in Valle d’Aosta, 389 in Pr. Trento, 2.804 in Regione Sardegna e 1.119 domande presentate in Regione Lazio.
“Questi dati – dice la Coldiretti – evidenziano il crescente interesse dei giovani verso il settore agricolo e mostrano l’importanza del sostegno fornito dalle Politiche di sviluppo rurale (Psr 2014-2020) per l’insediamento di nuovi giovani nel settore primario. Per tale motivo la Coldiretti è attiva a livello territoriale e nazionale al fine di sostenere i giovani interessati allo sviluppo della propria attività imprenditoriale con attività informative e di supporto per l’accesso a tutte le opportunità dei Programmi di Sviluppo rurale”.