Smart City, con Apple a Marianella lo sport diventa 4.0

65

Diventerà una vera e propria cittadella dello sport 4.0 l’area di Marianella un tempo destinata agli allenamenti della squadra di calcio della Ssc Napoli. Lo ha ribadito questa mattina, nel corso della commissione del Comune di Napoli, dal titolo “Sport smart city Marianella”, il presidente Carmine Sgambati. Riunione che ha visto la partecipazione dell’assessore allo Sport Ciro Borriello. Un progetto, ha spiegato Sgambati, presentato da un privato che ha acquistato un’area di 87mila metri quadri in stato di grave degrado e che propone di trasformarlo, con un importante investimento, in una cittadella per lo sport, aperta anche alla formazione e alla didattica, in collaborazione con le scuole del territorio e con grandi aziende internazionali come la Apple. La palla passa ora all’amministrazione per avviare tutti i passaggi istituzionali necessari a verificare la realizzabilita’ della progettazione. I dettagli del progetto, in sede di commissione, sono stati illustrati dal responsabile tecnico Stefano Fiore, che si e’ soffermato in particolare sull’aspetto tecnologico, per il quale e’ gia’ stata incassata la disponibilita’ della Apple, che sara’ alla base del centro di didattica virtuale aperto anche ai progetti di alternanza scuola-lavoro con gli istituti del territorio. Soddisfazione è stata espressa, a nome del presidente dell’VIII Municipalita’ Apostolos Paipais, dal vice presidente Salvatore Passaro. L’assessore Borriello ha, pero’, avvertito che tutti i passaggi richiesti dalle norme e dalla complessita’ degli interventi, uniti alla carenza di personale, non garantiscono tempi brevissimi di realizzazione. Sul progetto lavoreranno tutti gli assessorati coinvolti e le commissioni consiliari per arrivare, ha concluso Sgambati, al piu’ presto ad una definizione del percorso.