Teatro San Carlo, Pinamonti nuovo direttore artistico

90

E’ Paolo Pinamonti, 57 anni, il nuovo direttore artistico del teatro San Carlo. La nomina è stata ufficializzata nel corso della presentazione della stagione dalla Soprintendente Rosanna Purchia e dal presidente del consiglio d’Indirizzo, il Sindaco di Napoli Luigi de Magristris. Pinamonti che attualmente ricopre lo stesso ruolo al Teatro de la Zarzuela di Madrid, è intervenuto all’incontro nel foyer storico del Massimo per un saluto. ”E’ una stagione importante, da grande teatro europeo quella che si presenta, sia della sinfonica che della lirica. Con il San Carlo ho sempre pensato ad un collegamento, anche appena arrivato a Madrid”. Pinamonti ha lavorato al teatro madrileno dal 2011 e dal prossimo autunno sarà stabilmente a Napoli. La Zarzuela ha inviato una nota di augurio ricordando gli ottimi risultati raggiunti dal direttore italiano in 4 anni di lavoro. Nel 2007 Pinamonti è stato direttore artistico del festival Mozart a La Coruna, dal 2001 al 2007 è stato sovrintendente e direttore artistico del teatro nazionale di Lisbona, dal 1997 al 2000 direttore artistico a La Fenice di Venezia dopo aver collaborato anche con La Biennale. Per De Magistris ”un passo avanti sulla strada della meritocrazia, non saremmo arrivati a questo senza la nostra scelta della ‘manifestazione di interessi’ che si è svolta in trasparenza ed ha portato poi alla decisione autonoma della soprintendente. Ora si procederà con lo stesso metodo anche con le altre nomine, entro l’estate. Bisogna rafforzare marketing e comunicazione, e il ruolo del teatro all’estero perchè quando ‘gira’ il san Carlo, ‘gira’ Napoli. E consolidare il rapporto con il pubblico. Spesso in sala non c’è tanta gente, il San Carlo è un bene comune e come ha detto Pinamonti devo essere un ‘ritrovo collettivo’. I teatri e la cultura in città sono stati al primo punto dell’incontro che ho avuto con il governatore eletto” ha ricordato il sindaco in riferimento ad un appuntamento informale con Vincenzo De Luca nei giorni scorsi. Presenti all’avvio del nuovo corso del San Carlo i consiglieri Maddaloni, vicepresidente, Lignola e Tesauro, assente il rappresentante della Regione Campania, che è l’ex governatore Caldoro. Anche Purchia come il sindaco ha parlato di ‘ritrovata serenità’ e di un successo del San Carlo – quello che si identifica nel lancio della nuova stagione – da intestare a tutta la città”.