Trenitalia, nuovo “Jazz” in Campania: saranno 24 entro il 2019

99

E’ attivo da oggi il tredicesimo treno Jazz che collegherà le aree metropolitane di Napoli e le linee di collegamento con Salerno e Caserta. “Sono tra i migliori mezzi pubblici in Europa in termini di comfort, sicurezza, affidabilita’ e accessibilita’”, assicura l’amministratore delegato di Trenitalia, Orazio Iacono, durante la consegna del nuovo treno Jazz al governatore campano, Vincenzo De Luca, nella stazione di Napoli centrale. “Entro giugno 2019 – continua Iacono – arriveranno altri 11 treni Jazz in Campania, per un totale di 24 mezzi”. La Regione Campania “ha investito 180 milioni di euro – dice il presidente Vincenzo De Luca – per avere 24 treni nuovi e ne siamo orgogliosi. Oggi parte la consegna del nuovo lotto, dopo i 12 gia’ consegnati. Stiamo rinnovando in larga misura il parco dei treni che servono i pendolari della nostra Regione e si tratta di mezzi di grande qualità, che garantiscono alti livelli di sicurezza a bordo e accessibilita’ per i disabili”. Jazz e’ il moderno elettrotreno regionale di Trenitalia che puo’ raggiungere i 160 chilometri orari. Offre fino a 292 posti a sedere piu’ 2 dedicati alle persone con disabilita’. Jazz e’ dotato anche di prese di corrente e predisposizione per wi-fi, scritte in braille, monitor, display informativi e altoparlanti distribuiti in ogni vettura. Anche gli spazi interni e la toilette sono pienamente fruibili per persone con disabilita’. Il nuovo treno dedicato al trasporto regionale risponde ai criteri di politica ambientale di Trenitalia. Utilizza, infatti, materiali riciclabili per il 95%, garantisce ridotte emissioni in atmosfera di CO2 e si distingue per i bassi consumi energetici. Grande attenzione alla sicurezza: ogni carrozza ha telecamere interne ed esterne che consentono al macchinista un controllo visivo delle porte e permettono di ottimizzare i tempi di apertura e chiusura, oltre alla videosorveglianza interna. “E’ la prima volta, forse anche in Europa – spiega Maria Giaconia, direttore divisione Trenitalia regionale -, che a bordo ci sono dei monitor che proiettano tutto il treno in continuita’ e c’e’ un contatto diretto con le sale operative della Polfer per poter avere informazioni in tempo reale”. Trenitalia fa sapere che l’ammodernamento della flotta ha gia’ portato vantaggi in termini di crescita di soddisfazione dei pendolari in Campania. “Abbiamo recuperato dal 2014 al 2018 – continua Giaconia – piu’ di 10 punti percentuali nella soddisfazione del cliente, con l’84% di pendolari soddisfatti per i loro viaggi in Regione. E anche in Campania c’e’ un netto miglioramento”.